Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Nuova indagine sulle truffe ai fondi per l'agricoltura
La Finanza sequestra 280mila euro, 23 gli indagati

Nel mirino sono finite ancora una volta le attività dei centri di assistenza agricola. Le dichiarazioni necessarie per ottenere i contributi gestiti dall'Agea si sarebbero basate su certificazioni false

Redazione

Una nuova inchiesta sulle truffe ai fondi comunitari è sfociata oggi nel sequestro, da parte dei militari della guardia di finanza di Enna, di somme per 280mila euro. Nel complesso sono 23 gli indagati per i reati di truffa aggravata per il conseguimento delle erogazioni pubbliche e falso. 

Al centro delle indagini, ancora una volta, ci sono le attività delle aziende agricole e dei centri di assistenza agricola, deputati a gestire le richieste di contributo all'Agea. I finanzieri hanno scoperto un utilizzo indebito di particelle catastali di terreni privati ma anche di beni appartenenti al demanio. Il sistema si sarebbe basato sulla presentazione di falsi contratti di conduzione e dichiarazioni sostitutive

Sotto la lente degli investigatori anche l'utilizzo delle credenziali assegnate dal Sistema informatico agricolo nazionale (Sian), che la norma prevede siano a disposizione soltanto del responsabile del centro di assistenza agricola, ma che invece sarebbero state utilizzate anche da persone non autorizzate e colluse con gli indagati.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews