Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Case che diventano ristoranti e laboratori culinari
Un disegno di legge per regolare il settore in Sicilia

Home restaurant e home food sono un fenomeno sociale e culturale che negli ultimi anni ha preso piede anche nell'isola. Una tendenza sviluppata, però, in modo disordinato. Adesso arriva all'Ars una proposta per mettere ordine e fissare dei criteri

Marta Silvestre

Foto di: la viaggiatrice gourmet

Foto di: la viaggiatrice gourmet

Case che diventano ristoranti dedicati soprattutto ai prodotti tipici locali utilizzati in ricette tradizionali. Cucine che diventano laboratori culinari aperte a sconosciuti che possono anche dare una mano ai fornelli. Gli home restaurant o home food, tendenza nata a New York circa dieci anni fa, negli ultimi anni hanno preso piede anche in Italia tramite internet e i social network. Un fenomeno sociale e culturale che si è sviluppato in modo disordinato, senza regole. Adesso per disciplinare queste attività nell'Isola è arrivato un disegno di legge che ha come prima firmataria la deputata regionale del Movimento 5 stelle Angela Foti.

Lo scopo della proposta è «valorizzare e tutelare il patrimonio enogastronomico locale, creando nuove opportunità reddituali di tipo complementare e, al tempo stesso - si legge nel documento - di sanare un gap normativo generato dalla attuale diffusione del fenomeno». Secondo il rapporto Coldiretti/Censis del 2017, gli italiani che mangiano regolarmente negli home restaurant sono 3,3 milioni, coloro che praticano con regolarità il social eating sono 3,1 milioni. 

Il primo requisito richiesto per un home restaurant è che l'immobile sia la residenza o il domicilio della persona che svolge l'attività a gestione familiare, utilizzando parte della propria abitazione. Dovrà essere presentata «una segnalazione certificata di inizio attività (Scia) allo sportello unico delle attività produttive (Suap) del Comune sul cui territorio insistono la struttura o l’immobile da destinare all'attività». L'esercizio, in ogni caso, sarà subordinato al «rispetto delle procedure previste dall'attestato dell’analisi dei rischi e controllo dei punti critici (Haccp)», viene precisato nel disegno di legge. 

Altra cosa fondamentale è stabilire un criterio che segni la differenza tra attività occasionale e continuativa. Nella proposta presentata all'Ars è considerata saltuaria se «non supera il numero massimo di otto aperture mensili e di cinquanta in un anno», altrimenti diventa stabile anche ai fini dell'applicazione del regime fiscale previsto. 

Inoltre sarà il Comune - anche su segnalazione di altre autorità competenti, in caso vengano meno le condizioni che legittimano l'esercizio dell'attività - ad assegnare un termine per il ripristino e a ordinare l'eventuale sospensione fino a 60 giorni, prorogabili una sola volta. Se i proprietari non si rimettono in regola, «trascorso il periodo di sospensione dell’esercizio - si legge nel documento - il Comune dispone la cessazione dell’attività».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews