Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Stretto di Messina, nuove coincidenze fra treni e navi
Nuovo sistema entrerà in vigore a partire dal 29 luglio

«Sarà permesso ai viaggiatori, anche in caso di ritardo dei treni alta velocità, di avere sempre un mezzo navale del vettore pubblico disponibile per attraversare lo Stretto», dichiara in una nota Michele Barresi, segretario generale di Uil Trasporti Messina

Simona Arena

Rispondere alle vere esigenze di chi viaggia in treno e garantire una reale contribuita territoriale. Entra in vigore un nuovo sistema di coincidenze treno-nave sullo Stretto di Messina. Dal 29 luglio il gruppo Fs riorganizza gli orari dei treni ad alta velocità e dei mezzi navali. 

Un sistema più efficiente di collegamento e sinergia tra vettori pubblici che garantirà maggiore funzionalità dei servizi e coincidenze di orari anche in caso di ritardi. A chiedere che venisse rimodulato il sistema dei trasporti per anni è stata la Uiltrasporti che ha sempre denunciato come Trenitalia e Rfi, seppur aziende dello stesso gruppo, non riuscissero a organizzare un servizio su misura delle esigenze dei viaggiatori che dovevano attraversare lo Stretto.

«Oggi scopriamo che finalmente le cose che apparivano complicate diventano semplici - dichiara Michele Barresi, segretario generale Uil Trasporti Messina -. Con una disposizione interna, dal prossimo 29 luglio, Rfi-Blujet porrà in essere modalità operative concordate con Trenitalia che permetteranno ai viaggiatori, anche in caso di ritardo dei treni alta velocità, di avere sempre un mezzo navale del vettore pubblico disponibile per attraversare lo Stretto».

«È un piccolo ma importante passo in avanti - conclude Barresi - che, se ben strutturato, darà ulteriori opportunità occupazionali nel settore. Da sempre questo sindacato sostiene la necessità che i collegamenti marittimi veloci tra Messina-Villa-Reggio debbano avere sempre maggiore frequenza e puntualità. Tutto questo al fine di rispondere alle esigenze delle migliaia di viaggiatori che ogni giorno si muovono tra le due sponde e dare stabilità occupazionale alle centinaia di lavoratori marittimi e dell’indotto. È chiaro che questo non potrà distrarci dal vigilare sull’attuale condizione e continua dismissione negli anni del comparto navigazione Fs e dei treni a lunga percorrenza, oggi ridotti al lumicino ed in condizioni non degne di una regione europea».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews