Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Musumeci convoca la sua giunta per il ritiro estivo
Tusa potrebbe non essere sostituito, resta l'interim

Il primo inquilino di palazzo d'Orleans ha chiesto ai suoi assessori di tenersi liberi l'1 e il 2 agosto. Manca ancora il luogo, ma l'ordine del giorno sarebbe già stato stilato: tra questioni politiche, priorità delle riforme e variazioni di bilancio 

Miriam Di Peri

Foto di: mike palazzotto

Foto di: mike palazzotto

La data c'è, il luogo ancora no. Come da tradizione, anche quest'anno, prima della pausa estiva, Nello Musumeci ha intenzione di chiamare a raccolta i suoi assessori per fare il punto su quanto fatto e programmare in vista dell'autunno. Due giorni, fissati per i prossimi 1 e il 2 agosto, per chiamare in conclave la giunta e stabilire le priorità a partire dal prossimo settembre. Soltanto che, da quanto filtra, si starebbe riscontrando qualche difficoltà di natura logistica per individuare una location che abbia a disposizione oltre una dozzina di camere libere a inizio agosto.

Al netto della struttura ancora da individuare, il menù invece appare molto ricco. Intanto sono in molti a sostenere che col buen retiro il governatore possa chiudere la stagione del rimpastino, col solo cambio della guardia tra Sandro Pappalardo e Manlio Messina al Turismo. Troppo delicata la sostituzione di Sebastiano Tusa, troppi gli appetiti politici e troppo facile il rischio di inciampare in una nomina non all'altezza del predecessore: con queste ragioni Musumeci avrebbe deciso, almeno per il prossimo futuro, di tenere per sé l'interim dei Beni Culturali

Dunque, Musumeci e i suoi undici assessori saranno al completo così e potranno discutere intanto del quadro politico. Non sarebbe un caso, infatti, che la pace tra Gaetano Armao e Gianfranco Micciché sia arrivata proprio ieri. Troppi equilibri in bilico e Musumeci vorrebbe maggiore chiarezza. Anche alla luce del fatto che, nel frattempo, la geografia politica dell'Assemblea è cambiata, con due fuoriusciti da Forza Italia, rispettivamente Luigi Genovese a Ora Sicilia e Rossana Cannata a Fratelli d'Italia, una deputata, Luisa Lantieri, acquisita tra le fila della maggioranza e la Lega di Matteo Salvini rimasta senza rappresentanti a Sala d'Ercole. Lui, il primo inquilino di Palazzo d'Orleans, da quando è stato eletto non si è certo mostrato propenso alla convocazione dei vertici di maggioranza, puntando invece tutto su una giunta politica in cui sono rappresentate tutte le forze che lo hanno sostenuto alle regionali del 2017. Per questa ragione sembra che sarà la due giorni di inizio agosto, la sede in cui Musumeci farà anche il punto politico con gli assessori-alleati

C'è poi l'attività parlamentare: la giunta dovrebbe infatti stabilire l'ordine delle priorità rispetto ai ddl da sottoporre alla presidenza dell'Assemblea. E considerato che sembra a tutti piuttosto improbabile che l'Aula arrivi entro luglio ad approvare la riforma dei rifiuti, di certo alla norma targata Pierobon verrà dato il canale privilegiato in assoluto. Ma di carne al fuoco ce n'è diversa, dal ddl sull'urbanistica fino alla riforma delle riserve naturali. Senza contare le questioni giudiziarie che hanno animato tanto la primavera, quanto l'avvio dell'estate, col caso Arata a farla da padrone

E soprattutto, nonostante appaia un paradosso, mentre l'Assemblea discute ancora i testi collegati alla Finanziaria, la giunta dovrebbe definire nel corso della due giorni le variazioni di bilancio da sottoporre all'Aula. Sempre ammesso che si riesca a trovare un posto in cui ospitare tutti gli assessori.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews