Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Vittoria, Procura apre indagine sui tempi dei soccorsi
Oggi l'autopsia, indagati due sanitari come atto dovuto

Oggi pomeriggio si svolgerà l'autopsia, domani il funerale del piccolo Alessio D'Antonio. Intanto i magistrati di Ragusa avviano un secondo filone d'indagine, oltre a quello per omicidio stradale

Piero Burrugano

Della strage di Vittoria si è detto tutto o forse ancora no. La madre del piccolo Alessio D’Antonio, morto sul colpo quella sera, davanti alle telecamere dei più noti network nazionali ha parlato di presunti ritardi nei soccorsi. E quelle parole non sarebbero passate inosservate agli occhi degli inquirenti. Secondo quanto riferisce la donna, l’ambulanza sarebbe giunta in ritardo e sarebbero state necessarie diverse chiamate. Il suo dubbio adesso è uno: questo ritardo avrebbe ridotto le possibilità di salvare il bambino, poi deceduto?

Cosi il Procuratore della Repubblica Fabio D’Anna insieme al sostituto procuratore Andrea Sodani hanno aperto un apposito filone d’inchiesta, oltre al fascicolo per l’omicidio stradale che vede imputato Rosario Greco, alla guida del suv - ubriaco e drogato – che giovedì sera ha falciato due bambini fermi sul marciapiede in via IV aprile, uccidendone uno, Alessio appunto, e ferendo l’altro, il cuginetto Simone. 

Per questa ragione è stata disposta l’autopsia oggi pomeriggio che sarà eseguita dal medico legale Francesco Coco. È stato deciso di accelerare i tempi per non modificare il programma del funerale che si svolgerà domattina nella basilica di San Giovanni Battista a Vittoria. Un medico e un infermiere sono indagati: si tratta di un atto dovuto per consentire ai due sanitari di nominare, se lo vorranno, dei periti di parte per assistere all’esame autoptico.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews