Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Migranti, la finanza notifica decreto di confisca di Alex
Casarini: «Reiterazione? Sconfinamento per il vento»

La polizia giudiziaria ha notificato un provvedimento che dovrà essere convalidato dal prefetto Dario Caputo. «L'ong avrà 30 giorni di tempo per presentare le controdeduzioni», dichiara a MeridioNews. Il commento dell'avvocata di Mediterranea Saving Humans

Simone Olivelli

«Chiaramente le stanno provando tutte per bloccarci, ma stiamo preparando il ricorso». Commenta così Luca Casarini, fondatore dell'ong Mediterranea Saving Humans, protagonista nei giorni scorsi dello sbarco a Lampedusa, al culmine di un braccio di ferro che ha ricordato quello di Sea Watch 3 con al timone Carola Rackete. Dopo l'apertura dell'inchiesta penale da parte della procura di Agrigento, che ha iscritto nel registro degli indagati il comandante Tommaso Stella e il capo della missione Erasmo Palazzotto, nelle scorse ore l'ong italiana ha ricevuto una nuova notifica da parte della guardia di finanza del sequestro amministrativo finalizzato alla confisca dell'imbarcazione. 

Il provvedimento di natura amministrativa richiama i contenuti del decreto Sicurezza bis, nel passaggio in cui, parlando delle conseguenze derivanti dal mancato rispetto del divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane, si esplicita che «in caso di reiterazione con l’utilizzo della medesima nave, si applica la sanzione accessoria della confisca della nave, previo immediato sequestro cautelare». Ma in cosa consiste la reiterazione di cui si sarebbe reso protagonista il veliero Alex? La polizia giudiziaria avrebbe conteggiato come sconfinamento anche un episodio accaduto prima che il capitano Stella decidesse di entrare nelle acque italiane, in seguito al rifiuto di arrivare fino a Malta. «Hanno tenuto in considerazione un ingresso con la punta della nave causato dal vento - commenta l'avvocata Serena Romano -. Di certo è una contestazione un po' particolare, se consideriamo che è stata fatta diversi giorni dopo i fatti e successivamente all'ingresso vero e proprio di Alex»

A dovere convalidare il provvedimento, che oltre a comprendere anche la prima sanzione pecuniaria per comandante e armatore della nave ne somma un'altra, dovrà essere il prefetto di Agrigento Dario Caputo. «Non ho ancora esaminato la proposta della polizia giudiziaria - dichiara a MeridioNews -. Ma prima della decisione bisognerà aspettare le controdeduzioni che certamente arriveranno da Mediterranea». Trattandosi di provvedimenti amministrativi, i tempi per la decisione sono più lunghi. L'ong, infatti, ha 30 giorni per opporsi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.