Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Pozzallo, 42 migranti arrivano con motovedetta della Gdf
Salvati da Guardia costiera, fermati due presunti scafisti

Secondo quanto riferisce la squadra mobile di Ragusa, la mattina del 30 giugno, alle 8.20, un motopesca tunisino ha contattato la sala operativa di Lampedusa segnalando la presenza di un barchino in difficoltà

Redazione

La polizia di Ragusa ha arrestato due migranti tunisini, accusati di essere gli scafisti dell'imbarcazione con a bordo 56 persone, salvata a largo di Lampedusa dalla Guardia costiera italiana. La notte scorsa i sopravvissuti sono arrivati a Pozzallo a bordo di una motovedetta della Guardia di finanza e sono stati portati nell'hotspot.

Secondo quanto riferisce la squadra mobile di Ragusa, la mattina del 30 giugno, alle 8.20, un motopesca tunisino ha contattato la sala operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lampedusa segnalando la presenza di un barchino carico di migranti a Sud delle isole Pelagie. Alle 11.30 il mezzo sarebbe stato avvistato in acque Sar italiane e sarebbero partite le operazioni di soccorso. I migranti sono in gran parte provenienti dalla Costa D'Avorio e da altre regioni del centro Africa. Le 14 persone bisognose di cure sono state subito trasferite a Lampedusa, mentre i restanti 42 sono stati trasferiti sulla motovedetta della Finanza che li ha condotti a Pozzallo, dove sono arrivati alle 23.30 di ieri. 

Nell'hotspost la polizia, grazie al supporto degli interpreti, ha interrogato i migranti, giungendo all'individuazione dei due tunisini, entrambi maggiorenni, come scafisti. I migranti hanno raccontato di essere partiti dalle coste libiche e di aver pagato in media mille euro ciascuno, ricevendo qualcosa da mangiare prima della partenza e poi un po' d'acqua durante la traversata durata 48 ore, prima a bordo di un gommone e poi sul barchino in legno fermato dalla Guardia costiera.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.