Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Rifiuti, pubblicato bando per centri raccolta comunale
Possibilità per i Comuni siciliani, disponibili 21 milioni

Pubblicato oggi in Gazzeta ufficiale un bando dell'assessorato all'Energia che mette a disposizione dei Comuni risorse per realizzare nuovi impianti o per adeguare quelli già esistenti. L'assessore Pierobon: «Un passo fondamentale per integrare il porta a porta»

Salvo Catalano

Nuova possibilità in tema di rifiuti per i Comuni siciliani che ancora faticano a raggiungere alte percentuali di raccolta differenziata, anche perché privi di un centro di raccolta comunale. È stato pubblicato oggi sulla Gazzetta ufficiale un bando da 21,4 milioni di euro destinato proprio ai Comuni per realizzare nuovi centri di raccolta o potenziare e adeguare quelli già esistenti. L'avviso dell'assessorato all'Energia guidato da Alberto Pierobon, che porta la firma del dirigente Salvo Cocina, stanzia risorse provenienti dai fondi europei, in particolare il Po Fesr 2014-2020. 

Ci sono quindi 90 giorni di tempo a partire da oggi per presentare le domande: 16 milioni di euro sono destinati alla costruzione dei nuovi centri di raccolta, mentre i restanti 5,4 milioni per l'ampliamento di quelli esistenti. I Comuni possono partecipare da soli o associandosi tra di loro, ogni progetto potrà ricevere un massimo di 800mila euro per gli impianti da costruire ex novo e fino a 300mila euro per gli interventi di ristrutturazione. 

Soddisfatto l'assessore Pierobon secondo cui «è un passo fondamentale per integrare il sistema di raccolta porta a porta, coinvolgere i cittadini e ridurre i costi di trasporto». Si punta quindi al rafforzamento della differenziata. Secondo i dati Istat, infatti, nove famiglie su dieci sono incentivate a farla se nel loro Comune è presente un centro di raccolta. 

In Sicilia è previsto che i Comuni con meno di 50mila abitanti possano avere un solo centro di raccolta, in quelli più grandi invece ce ne può essere uno ogni 50mila residenti. Gli impianti devono rispettare le norme a tutela della salute, dell’ambiente e della sicurezza sul lavoro e non devono creare rischi per aria, suolo, acqua, fauna e flora, oltre a non creare rumori e odori. Devono essere previste adeguata viabilità, pavimentazione impermeabilizzata, recinzione e barriere. Ed è necessario che la zona per il conferimento dei rifiuti non pericolosi sia separata da quella per i rifiuti pericolosi. In particolare questi ultimi devono essere protetti dagli agenti atmosferici con una copertura fissa o mobile.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.