Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Modica, la coperta delle mamme per i senzatetto 
«Vogliamo che la città sia un luogo meno freddo»

Armate di lana, uncinetto e Costituzione, realizzano mattonelle che dovranno coprire la scalinata della chiesa di San Giovanni. «Finite scalderanno chi ne ha bisogno, intanto creano calore umano», racconta a MeridioNews l'ideatrice Arianna Salemi

Marta Silvestre

Foto di: La coperta delle mamme di Modica su Facebook

Foto di: La coperta delle mamme di Modica su Facebook

«Stiamo tessendo questa coperta per trasformare la città in un ambiente meno freddo». Armate di gomitoli di lana colorata e uncinetto, dallo scorso marzo, lavorano alla coperta delle mamme di Modica. «In realtà, non siamo solo madri inteso nel senso biologico o adottivo del termine - spiega a MeridioNews Arianna Salemi che è l'ideatrice del progetto - perché per noi "mamma" sono tutte le persone che si occupano dei figli di un'intera comunità». 

Mattonella dopo mattonella, il proposito è quello di coprire la scalinata della chiesa di San Giovanni a Modica alta, nella parte più antica della città. Il progetto ha radici lontane. Nel 2015 Arianna crea un gruppo su Facebook di mamme modicane «per fare in modo che avessero maggiori relazioni tra loro anche perché - ammette da madre - spesso, specie quando i bambini sono piccoli, le donne si sentono più isolate dal contesto sociale: in molti casi costrette a lasciare il lavoro, non partecipano più con la stessa facilità di prima alla vita sociale per stare dietro alle esigenze dei figli». Dal gruppo social virtuale alle riunioni dal vivo il passo è breve

«Abbiamo cominciato con varie raccolte di vestiti e giocattoli per i bambini che arrivavano in Sicilia dagli sbarchi delle navi dei migranti - ricorda Arianna - Poi, nel 2017, ci siamo anche intestate la battaglia per avere una biblioteca comunale in città e, grazie anche a tutte le associazioni locali che hanno aderito, l'abbiamo ottenuta». Sei mesi fa, poi, nasce l'idea della coperta. «Quasi per caso - racconta - perché una mia amica ha postato sul nostro gruppo Facebook una fotografia di un grande lavoro all'uncinetto che sullo sfondo aveva la scalinata di una chiesa di chissà dove». Quell'immagine accende una lampadina in Arianna che, già da tempo, pensava all'idea di un progetto solidale che coinvolgesse anche la parte della città «che rimane sempre più nell'ombra rispetto alle altre due (Modica sorda e Modica alta, ndr)». 

Da quando la coperta ha preso forma, arrivano per posta in dono gomitoli di lana o cotone e anche mattonelle già pronte da ogni parte d'Italia. «Non verrà fuori una sola coperta - precisa Arianna - ma diverse che doneremo alle parrocchie di Modica e anche alla varie Caritas della provincia. Stiamo provando anche a entrare in contatto con alcune associazioni di volontariato che si occupano di assistenza ai senzatetto perché - aggiunge - è a loro che vorremmo che andassero senza differenza di provenienza, cultura, colore della pelle, lingua o religione. Proprio come una madre non fa mai differenza tra i propri figli». 

Nei giorni in cui è arrivata l'approvazione del decreto sicurezza bis, «abbiamo deciso di fare la nostra parte per denunciare un provvedimento che riteniamo inumano: abbiamo cucito tutti insieme leggendo la Costituzione. Una volta finite - conclude Arianna - queste coperte scalderanno fisicamente chi ne ha bisogno, intanto per il momento creano una buona dose di calore umano». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews