Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Centri impiego, Scavone spiana la strada a ex sportellisti
«Dobbiamo trovare una prospettiva e l'Anpal ci aiuterà»

L'assessore regionale al Lavoro, in visita al Cpi di Catania insieme al presidente nazionale Anpal Mimmo Parisi, mette sul tavolo la sistemazione dei 1700. Scatenando la reazione dei sindacati dei dipendenti: «Disconosce il nostro lavoro»

Salvo Catalano

Da una parte Domenico Parisi, il presidente dell'Anpal (l'ente che sta gestendo le assunzioni dei navigator), l'uomo scelto da Luigi Di Maio per rivoluzionare i centri per l'impiego italiani e che ha lasciato momentaneamente gli Stati Uniti, il Missisipi, dove insegna all'università e dove ha messo in atto un innovativo sistema di incrocio tra domanda e offerte di lavoro che adesso il vicepremier pentastellato vuole importare in Italia. Dall'altra parte Antonio Scavone, assessore regionale alle Politiche sociali, lombardiano di ferro che ha abbandonato il suo terreno preferito, quello della Sanità, per abbracciare con entusiasmo quello del Lavoro. Due profili apparentemente lontani che martedì, però, al centro per l'impiego di Catania, sembravano quasi complici. Il primo nel ruolo di ospite interessato a «fare della Sicilia un esempio per il resto d'Italia» nell'efficientamento dei Cpi, il secondo nelle vesti di cicerone

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×