Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Noto, indagini sull'incidente in cui morirono due minori
L'uomo alla guida aveva bevuto e viaggiava a 110 km/h

La notte del 19 febbraio sull'asfalto restano senza vita un 16enne e un 17enne. Adesso la polizia ha chiuso le indagini e ha ricostruito la dinamica: contestata l'accusa di omicidio stradale e un 33enne netino 

Redazione

Chiuse le indagini sull'incidente che la notte dello scorso 19 febbraio ha provocato la morte di due minorenni a Noto. L'autista dell'auto che si è scontrata con la Vespa su cui viaggiavano i due giovanissimi ha ricevuto un avviso di conclusioni indagini: si tratta di Giuseppe Di Giovanni, 33enne netino, già conosciuto alle forze di polizia. Adesso è accusato di reato di omicidio stradale con l’aggravante di essersi dato alla fuga.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, intorno all'una e un quarto della notte, Di Giovanni avrebbe travolto il mezzo a due ruote su cui viaggiavano Manuel Petralito (di 16 anni) e Gabriele Marescalco (di 17 anni). L'impatto con l'asfalto di via Montessori, luogo dell'incidente, è stato fatale per i due minorenni. Al 33enne viene contestato di aver violato l’obbligo di adeguare la velocità alle condizioni di circolazione, di tempo (essendo il fatto avvenuto di notte), di strada (trattandosi di una curva vicino a un incrocio), il rispetto del limite di velocità urbano di 50 chilometri orari (mentre la velocità calcolata a seguito di una perizia è di circa 110 chilometri orari) e l’obbligo di occupare la parte destra della carreggiata. 

L'auto avrebbe infatti invaso la careggiata opposta, scontrandosi nella parte anteriore destra dell’autovettura con la Vespa Piaggio e facendo balzare in aria i due minori. Gli investigatori hanno anche accertato che Di Giovanni r nel corso della serata. In un primo momento il 33enne alla guida dell'auto, una Volkswagen Golf su cui viaggiava sul sedile passeggero anche il fratello 30enne, si è dato alla fuga. Per poi presentarsi alla polizia.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×