Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Alcamo, lavorava in nero ma con reddito di cittadinanza 
Operaio denunciato, titolari delle ditte sospesi e multati

Un lavoratore edile è stato denunciato e probabilmente perderà il sussidio. È stato scoperto dai carabinieri, insieme ad altri cinque irregolari in due cantieri tra Alcamo e San Vito Lo Capo

Redazione

Lavorava in nero, in un cantiere edile peraltro nemmeno in regola, e percepiva il reddito di cittadinanza.  Un uomo, C.S., è stato sorpreso nella giornata del 30 maggio dai carabinieri di San Vito Lo Capo, nel Trapanese, nel corso di alcune attività ispettive. 

I militari dell'Arma hanno effettuati controlli insieme al Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trapani, unitamente a funzionari dell’INSP di Trapani, eseguendo mirati servizi finalizzati al controllo dell’osservanza degli obblighi in materia di lavoro, nonché di salute e sicurezza dei lavoratori. 

Nello specifico, sono state ispezionate alcune ditte di costruzione, con relativi cantieri edili, tra i comuni di Alcamo e San Vito lo Capo. Nel corso di due attività ispettive sono emerse diverse irregolarità: l’omessa sorveglianza sanitaria, la mancata formazione e informazione dei lavoratori sui rischi legati all'attività, la mancata consegna dei dispositivi di protezione individuale, la presenza di ponteggi non adeguatamente armati in modo da evitare cadute e la mancata redazione del Piano Operativo di Sicurezza. 

Inoltre cinque lavoratori sono risultati irregolari e uno di loro, in particolare, a seguito degli accertamenti svolti, è risultato percepire il reddito di cittadinanza. L'uomo è stato quindi denunciato all'autorità giudiziaria e, se le accuse verranno confermate, perderà il sussidio, mentre gli amministratori unici delle due imprese edili sono stati sospesi dall'attività imprenditoriali. Nel complesso sono state accertate sanzioni amministrative per 14mila 400 euro e ammende per 7mila 723 euro.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×