Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Partanna, va in carcere il 72enne Calogero Nastasi
Col figlio coinvolto nell'inchiesta sulla mafia a Expo

L'uomo è stato già ritenuto prestanome all'interno del consorzio Dominus, protagonista nella realizzazione di diversi padiglioni in occasione dell'esposizione universale di quattro anni fa nella città meneghina. Guarda la foto

Redazione

Calogero Nastasi è stato arrestato dai carabinieri di Partanna in seguito a un ordine di carcerazione scaturito dalla condanna a poco meno di tre anni. L'uomo, 72 anni, è stato ritenuto responsabile di associazione a delinquere e dichiarazione fraudolenta.

Nastasi è stato coinvolto nell'inchiesta della Dda di Milano che ha fatto luce sulle infiltrazioni mafiose nell'organizzazione di Expo 2015. I giudici lo hanno ritenuto prestanome del figlio Giuseppe, considerato vicino alla famiglia mafiosa Accardo di Partanna e di conseguenza legato anche al boss latitante Matteo Messina Denaro

Nello specifico Calogero Nastasi è stato amministratore unico del consorzio Dominus, un ruolo che l'uomo avrebbe assunto consapevolmente soltanto per schermare le attività del figlio. I carabinieri hanno condotto Nastasi nel carcere di Sciacca.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews