Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Elezioni, se l'Europa è l'unica a investire sul Mezzogiorno
«Ecco perché al Sud il voto dovrebbe interessare molto»

Negli ultimi anni l'Europa ha sostituito lo Stato nel Sud del Paese. «Europeismo e meridionalismo si devono sposare ed è incredibile come tutto questo nella campagna elettorale non sia emerso», spiega il direttore della Svimez Luca Bianchi

Salvo Catalano

Foto di: vegea

Foto di: vegea

L'immigrazione sempre più spesso accoppiata alla sicurezza. L'euro. I sovranismi. La campagna elettorale per le elezioni Europee che si svolgono oggi ha faticato a entrare in un vero confronto sui temi. Uno, in particolare per chi vive nel Meridione d'Italia, andrebbe messo al centro del dibattito, stampato bene nella mente, al di là delle appartenenze politiche. Negli ultimi anni l'Europa è stata l'istituzione che ha investito di più nel Sud del nostro Paese. Anzi, ha a tutti gli effetti sostituito lo Stato. «Facciamo un ragionamento prettamente economico - spiega a MeridioNews Luca Bianchi, direttore della Svimez, l'Agenzia per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno - tutti i fondi europei della programmazione 2014-20 hanno un valore di 2.200 euro pro capite al Sud contro 400 euro pro capite al Nord». L'Europa ha cioè investito per ogni residente nel Mezzogiorno d'Italia cinque volte tanto rispetto a un abitante del Centro-Nord. «Europeismo e meridionalismo si devono necessariamente sposare ed è incredibile come tutto questo nella campagna elettorale non sia emerso», sottolinea Bianchi.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×