Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Lite in strada, 32enne investe il rivale con una jeep
È in prognosi riservata, il diverbio per futili motivi

Durante un litigio avvenuto per strada a Santa Margherita di Belìce (Ag), ha investito con l’auto il suo contendente, procurandogli lesioni gravissime. Subito arrestato l’autore del grave gesto

Redazione

Nelle ultime ore, durante un servizio di prevenzione generale sul territorio, i Carabinieri della Stazione di Santa Margherita di Belice hanno subito acciuffato ed arrestato con l’accusa di “Lesioni gravissime ed omissione di soccorso”, un imprenditore agricolo del luogo, 32enne.

L’incredibile vicenda è nata da un banale alterco tra la vittima ed il suo investitore, i quali erano entrambi a bordo delle rispettive auto. La lite in questione, avvenuta nel cuore della notte e sorta per motivi futili, ad un certo punto, secondo il racconto di un testimone, ha preso una brutta piega. E proprio l’imprenditore 32enne, all’improvviso, salito a bordo del suo fuoristrada, ha accelerato bruscamente, travolgendo la povera vittima, un uomo 38enne.

Una pattuglia dei Carabinieri, in quel momento, stava proprio transitando in quella zona ed è subito intervenuta sul posto, avviando immediatamente le ricerche dell’investitore, il quale nel frattempo si era dileguato, lasciando la vittima a terra sull’asfalto. Grazie alle prime preziose testimonianze acquisite ed al sopraggiungere di altre pattuglie dalla Compagnia Carabinieri di Sciacca (Ag), dopo aver attuato una rete di posti di blocco in vari punti del paese, i Carabinieri sono riusciti ad intercettare e bloccare l’auto del fuggitivo, il quale si è arreso e non ha opposto alcuna resistenza.

La vittima invece è stata dapprima trasportata in codice rosso presso l’ospedale di Sciacca e poi elitrasportato presso una struttura ospedaliera di Palermo, dove è stata ricoverata in prognosi riservata. Dopo aver stretto le manette ai polsi dell’investitore, i Carabinieri della Stazione di Santa Margherita di Belice, su disposizione della Procura della Repubblica di Sciacca, lo hanno subito trasferito agli arresti domiciliari.

(Fonte: carabinieri di Agrigento)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.