Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Itala, arrestati rapinatori Banca popolare di Ragusa
In tre in trasferta con l'auto noleggiata da una donna

I carabinieri hanno individuato i responsabili dell'assalto alla filiale del Messinese avvenuto a novembre. A incastrarli sono state le immagini delle telecamere di videosorveglianza e i tabulati telefonici. Adesso sono stati portati nel carcere di piazza Lanza

Redazione

Tre persone sono state arrestate con l'accusa di essere gli autori di una rapina a novembre dell'anno scorso a Itala, in provincia di Messina, ai danni della filiale della Banca popolare di Ragusa. Si tratta di due pregiudicati di 37 e 46 anni, V.G. e F.G., e del 26enne incensurato S.D.M. I tre sono tutti originari della provincia di Catania.

A occuparsi delle indagini sono stati i carabinieri di Scaletta Zanclea e i colleghi del Nucleo operativo della Compagnia di Messina Sud. Uno dei rapinatori sono arrivati dentro la banca armati di taglierino e si è fatto sbloccare la porta d'accesso per consentire al complice di entrare. In due hanno portato via 45mila euro per poi scappare sull'auto guidata dal terzo complice. Il gruppo, però, è stato incastrato dalla registrazioni delle telecamere di videosorveglianza, che hanno immortalato la targa del veicolo usato e risultato noleggiato da una donna nel Catanese. 

Ulteriori indizi sono arrivati dall'accertamento dei tabulati telefonici: il cellulare di uno dei tre rapinatori è risultato localizzato nella zona dell'autonoleggio, sia al momento del ritiro del mezzo che della riconsegna. Adesso i tre sono stati trasferiti nel carcere catanese di piazza Lanza.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews