Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Paolo Arata è stato interrogato per tre ore dai pm
I magistrati hanno deciso di secretare il verbale

L'imprenditore e consulente di Matteo Salvini per le politiche energiche è stato ascolto dai pubblici ministeri della procura di Roma che si occupano dell'indagine che lo vede coinvolto per l'accusa di corruzione, insieme al sottosegretario Armando Siri

Redazione

È durato circa tre ore l'interrogatorio dell'imprenditore Paolo Arata. Il consulente di Matteo Salvini per le politiche energetiche, accusato di essere un prestanome di Vito Nicastri - il re dell'eolico che avrebbe messo a disposizione di Matteo Messina Denaro le sue competenze nelle rinnovabili - è stato ascoltato dai pubblici ministeri della procura di Roma titolari dell'indagine che lo vede coinvolto. 

Arata è accusato di corruzione, insieme al sottosegretario della Lega Armando Siri. Al termine dell'atto istruttorio, che era stato sollecitato dall'avvocato Gaetano Scalise alla luce delle perquisizioni svolte lo scorso 18 aprile, i magistrati hanno deciso di secretare il verbale. «Abbiamo reso dichiarazioni sulla vicenda che chiama in causa il mio assistito - afferma l'avvocato Scalise -che ha fornito la sua versione dei fatti. L'interrogatorio è stato secretato per cui non è possibile riferirne alcun contenuto». 

I magistrati accusano Arata, già deputato di Forza Italia nel biennio tra il 1994 e il 1996, e il figlio Francesco di gestire solo formalmente un reticolo di società operanti nel mercato delle energie rinnovabili, ma «di fatto partecipate occultamente da Nicastri, vero regista delle strategie imprenditoriali». Un uomo che lo stesso Arata definisce «la persona più brava dell'eolico in Italia». Ad Arata padre e figlio viene contestata l'aggravante di avere agevolato la mafia

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×