Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Serie C, tra Catanzaro e Trapani si gioca a tennis: 6-3
Solo pari Catania contro Rieti, ko Siracusa e Leonzio

I granata crollano al Ceravolo e i calabresi conquistano il terzo posto a discapito degli etnei, che non vanno oltre l’1-1 interno con i laziali. La squadra di Torrente ne prende tre in casa dalla Casertana, mentre gli azzurri subiscono un poker dal Monopoli

Luca Di Noto

Foto di: sito ufficiale Trapani calcio

Foto di: sito ufficiale Trapani calcio

Si è giocata quest’oggi la 38esima e ultima giornata del campionato di serie C, girone C. In campo tutte e quattro le squadre siciliane.

Catanzaro-Trapani 6-3

La squadra di mister Italiano crolla al Ceravolo con un punteggio tennistico, nonostante un importante vantaggio conquistato già nei primi dieci minuti. I siciliani, infatti, sono abili a portarsi sull’1-3 con reti di Golfo, Evacuo e Toscano (inframmezzate dal momentaneo pareggio di Fischnaller), ma poi devono subire la rimonta rabbiosa dei calabresi che, già prima dell’intervallo, capovolgono il risultato grazie ai gol di Iuliano, Maita (eurogol da oltre trenta metri) e Bianchimano. Nella ripresa ci pensano Celiento e D’Ursi a chiudere i conti. Trapani che conserva comunque il secondo posto, mentre il Catanzaro termina in terza posizione la regular season.

Catania-Rieti 1-1

Il Catania non riesce a conquistare il terzo posto e termina la regular season in quarta posizione. Gli etnei deludono anche nell’ultima giornata di campionato, non andando oltre il pari nella sfida interna contro i laziali. Il match si sblocca al 22’ con un rigore concesso dall’arbitro per fallo di mano di Delli Carri su cross di Llama: sul dischetto va il solito Lodi che non sbaglia. Dieci minuti dopo, però, arriva il pari ospite, anch’esso su penalty concesso per fallo di Pisseri su De Vito e trasformato da Cernigoi. Nella ripresa, il Catania non riesce a fare propria la partita e anzi sono i laziali a divorarsi, un paio di volte, le occasioni migliori. Il Catania chiude quarto a quota 65, a due lunghezze dal Catanzaro, mentre il Rieti aveva già festeggiato la salvezza.

Sicula Leonzio-Casertana 0-3

Termina nel modo peggiore, con una brutta sconfitta interna, il campionato dei bianconeri di mister Torrente. I campani si portano avanti dopo soli quattro minuti con un diagonale di D’Angelo, poi i bianconeri provano a reagire ma Adamonis salva i suoi in più di un’occasione. Poco prima dell’intervallo, arriva anche il raddoppio ospite con lo stesso D’Angelo. Nella ripresa succede poco o nulla a eccezione delle sostituzioni e della rete di Rainone che realizza il gol del definitivo 0-3. Sicula Leonzio che chiude il campionato al quattordicesimo posto, mentre la Casertana affronterà i play off.

Monopoli-Siracusa 4-1

Pesante ko per la squadra aretusea, apparsa già in vacanza dopo la salvezza matematica conquistata nello scorso turno. I pugliesi, dopo quattro minuti, sono già sul 2-0 grazie ai gol messi a segno da Paolucci e Mangni. I siracusani provano a reagire, ma al 18’ i biancoverdi trovano il tris ancora con Paolucci. E, come se non bastasse, arriva anche il poker trovato dai padroni di casa al 40’ con Donnarumma. Nella ripresa ci pensa il solito Lele Catania a trovare il gol della bandiera per i siciliani, rendendo così meno amara la sconfitta. Siracusa già salvo, mentre il Monopoli affronterà i play off.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×