Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Marsala, turista tedesco muore mentre fa kitesurf
Forte raffica di vento lo ha scaraventato su un'auto

È il quarto incidente che si verifica all'interno della riserva naturale Isole dello Stagnone a kitesurfisti dalla scorsa estate. A perdere la vita questa mattina è stato un 65enne. La polizia sta indagando su quanto accaduto

Redazione

Un turista tedesco di 65 anni è morto, questa mattina, nella riserva naturale Isole dello Stagnone a Marsala, mentre si accingeva a un'uscita in kitesurf. L'uomo, che pare non avesse indossato le dotazioni di sicurezza previste - giubbotto e caschetto - stava per entrare in acqua quando, a causa del forte vento, la vela del kite (una specie di paracadute) si è gonfiata all'improvviso e lo ha sollevato, scaraventandolo con violenza contro il parabrezza di un'auto parcheggiata lungo la riva

Alla scena avrebbero assistito, impotenti, alcuni familiari. Immediati i soccorsi, ma per il 65enne non c'è stato nulla da fare. Sulla dinamica di quanto accaduto, adesso, indaga la polizia. Quello di questa mattina è il quarto incidente mortale dall'estate scorsa, in cui hanno perso la vita appassionati di kitesurf nello specchio d'acqua della riserva naturale Isole dello Stagnone di Marsala. Un luogo scelto da numerosi appassionati che praticano questo sport. 

L'ultimo incidente, in ordine di tempo, risale al 19 settembre 2018. In quella occasione, un francese di 45 anni che si stava preparando al lancio venne trascinato da una forte raffica di vento verso i vigneti lungo la riva di contrada Birgi. L'uomo, che era in compagnia di alcuni amici appassionati dello stesso sport, era già allacciato al kite, ma nel corso delle operazioni preliminari fu investito da un'improvvisa raffica che lo fece alzare in volo.

Otto giorni prima, invece, a perdere la vita era stato un giovane polacco che, stando a quanto ricostruito in seguito, pare avrebbe stretto troppo la cintura per agganciare il kite e, per questo, si sarebbe sentito male mentre era in aria, perdendo i sensi e cadendo in mare. Il 30 giugno 2018, infine, a morire in acqua era stato Federico Laudani, 31 anni, laziale, pilota della compagnia aerea Ryanair

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×