Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Pozzallo, arrestato con dieci chili di marijuana
Un 45enne era in partenza per l'isola di Malta

L'uomo di origini serbe è stato arrestato dagli uomini del Comando provinciale della guardia di finanza di Ragusa, nell'ambito dei controlli attorno al porto della città del Ragusano

Redazione

Nell’ambito del dispositivo di controllo sui traffici illeciti messo in atto dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ragusa, è stato posto sotto sequestro un ingente quantitativo di marijuana, pari ad oltre dieci chili, destinato ad alimentare il mercato clandestino dell’isola di Malta.

I traffici da e verso l’Isola dei cavalieri sono sempre più all’attenzione delle Fiamme Gialle di Pozzallo che, nell’ultimo mese, hanno intensificato i servizi di vigilanza sui transiti in entrata ed in uscita al Porto. Sono stati quindi operati numerosi controlli che hanno interessato sia il traffico veicolare sia i soggetti che hanno viaggiato senza auto al seguito, selezionati sulla base delle analisi di rischio effettuate sulle liste passeggeri.

Le attività dei militari della Tenenza di Pozzallo, congiuntamente ai Funzionari dell’Agenzia dei Monopoli e delle Dogane, hanno portato, nella tarda serata di venerdì scorso, all’arresto in flagranza di reato di un cittadino serbo, tale C.D., classe 73, il quale a seguito del controllo è stato trovato in possesso di quasi 10 kg. di marijuana, ben occultati all’interno del proprio bagaglio. L’uomo, incensurato, è stato associato su disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso la casa circondariale di Ragusa, dove dovrà rispondere di detenzione di sostanze psicotrope ai fini di spaccio.

La sostanza stupefacente è stata inviata invece all’ASP di Ragusa, al fine di accertare precisamente il numero di dosi ricavabili e quantificare i presumibili ricavi che avrebbe potuto fruttare al minuto spaccio. Da una valutazione approssimativa comunque si tratterebbe di non meno di 90.000 euro.

Nei giorni precedenti era stato individuato invece un ragazzo inglese che stava tentando di trasportare verso Malta delle dosi di cocaina e hashish, nascondendole all’interno dei bocchettoni di aria condizionata della propria autovettura. In questa occasione è stata fondamentale la segnalazione dell’unità cinofila “Aquy” che ha consentito di sequestrare lo stupefacente e deferire il giovane all’autorità competente. Resta quindi alta l’attenzione della Guardia di Finanza al contrasto dei traffici illeciti presso il Porto di Pozzallo, ritenuto un importantissimo snodo “commerciale” internazionale per tutta la Regione.

(Fonte: Comando provinciale guardia di finanza di Ragusa)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.