Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Migranti, due sbarchi in poche ore a Lampedusa
Ipotesi nave madre al largo delle coste siciliane

In tutto, tra ieri pomeriggio e la notte scorsa, sono arrivate una quarantina di persone. In entrambi i casi a fare ingresso nel porto dell'isola sono stati barchini in vetroresina, che difficilmente avrebbero potuto compiere l'intera traversata

Redazione

Foto di: Mareamico

Foto di: Mareamico

Due sbarchi di migranti nel giro di poche a Lampedusa. La notizia, che di per sé non desterebbe scalpore considerate le cronache degli ultimi anni, acquista una luce diversa perché arriva a una settimana della vicenda Mare Jonio, la nave battente bandiera italiana della ong Mediterranea Saving Humans, sequestrata dopo lo sbarco di una cinquantina di persone salvate in mare. A disporre il provvedimento è stata la procura di Agrigento, chiamata a valutare se il comandante abbia interferito o meno con eventuali operazioni di salvataggio da parte dell'autorità libiche. 

Intanto, però, come già rimarcato dal sindaco di Lampedusa Totò Martello, nell'isola gli sbarchi non sono finiti. Tanti passano perlopiù inosservati, lontano dai clamori scaturiti dallo scontro che già più volte si è registrato tra il ministro degli Interni e l'universo delle ong

L'ultimo arrivo si è verificato la notte scorsa. A bordo di una piccola barca di vetroresina sono arrivate 23 persone, tra le quali anche tre bambini. Dato il tipo di imbarcazione, che non permetterebbe la traversata dalle coste nordafricane, secondo le forze dell'ordine il gruppo di migranti potrebbe essere stato messo in mare da una cosiddetta nave madre che sosta lontano dalle coste italiane. Ieri pomeriggio, un altro sbarco simile aveva visto protagonisti 16 migranti.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.