Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Rieti-Trapani 0-2, decidono Ferretti ed Evacuo
Siciliani vittoriosi nel posticipo, vetta più vicina

A decidere il posticipo della 27^ giornata sono due reti arrivate nella ripresa. Gara poco spettacolare e viziata da un terreno di gioco non in perfette condizioni, ma adesso la capolista Juve Stabia dista soltanto quattro lunghezze

Luca Di Noto

Foto di: sito ufficiale Trapani calcio

Foto di: sito ufficiale Trapani calcio

Il Trapani sfrutta la frenata della Juve Stabia e si avvicina alla capolista imponendosi al Manlio Scopigno sul Rieti. Ai granata, nel posticipo della 27^ giornata di serie C, girone C, bastano due reti nel secondo tempo per fare bottino pieno in terra laziale e conquistare tre punti fondamentali che riducono a quattro le lunghezze di svantaggio dalla capolista. In un campo in cui i rimbalzi del pallone penalizzano entrambe le squadre è andata in scena una gara poco spettacolare e con poche occasioni da gol, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa, però, a pesare è stata la maggiore esperienza della squadra di mister Italiano.

Squadre penalizzate dai brutti rimbalzi del pallone in campo e nei primi minuti non si annotano occasioni da gol. La prima chance è per i siciliani con una punizione di Corapi che costringe Marcone a rifugiarsi in angolo. La squadra di Italiano fa la partita costringendo i padroni di casa a limitarsi a qualche ripartenza. Al quarto d’ora ci prova Aloi da fuori area, il suo tiro però si perde sul fondo. Tre minuti più tardi, occasione per il Trapani: situazione confusa in area reatina e dopo un batti e ribatti è Brumat a salvare sulla linea. Pochissime le occasioni da gol, ci prova anche Corapi dalla distanza ma Corapi risponde presente. Alla mezz’ora il primo squillo dei laziali con un calcio di punizione di Zanchi, ma la difesa siciliana allontana. Sette minuti più tardi, Ferretti prova a mettersi in proprio e il suo sinistro termina alto. Rieti pericoloso poco prima dell’intervallo con un cross in mezzo sul quale Dini sbaglia l’uscita e per poco non viene punito da Cernigoi. Si va al riposo a reti inviolate.

In avvio di ripresa, tra i padroni di casa fuori Grillo e dentro Venancio. E i primi minuti della seconda frazione sono, se possibile, ancora meno spettacolari del primo tempo. I granata però guadagnano tempo con il passare dei minuti anche se i reatini ci provano con una punizione di Maistro respinta dalla barriera. Al 59’, dopo un’occasione sciupata da Aloi, Trapani in vantaggio: azione manovrata di Tulli che serve Ferretti, l’esterno si gira in area e lascia partire un sinistro preciso che si insacca sul secondo palo. La reazione dei laziali non arriva e i siciliani continuano a spingere, tanto che al 67’ Brumat commette un fallo da rigore su Evacuo: sul dischetto va lo stesso centravanti che spiazza Marcone. I padroni di casa a questo punto crollano anche se provano a reagire a testa bassa senza successo con un paio di cross che non risultano insidiosi. Il Trapani gestisce il vantaggio e porta a casa tre punti preziosissimi.

Il tabellino

Rieti (3-5-1-1): Marcone; Mattia, Gigli, De Vito; Zanchi, Marchi, Grillo (46' Venancio), Palma (65' Garofalo), Brumat (87' Tiraferri); Maistro (65' Gondo); Cernigoi (87' Svidercoschi). A disp.: Costa, Scardala, Tommasone, Gualtieri, Migliaccio, Delli Carri, Konate. All. Capuano.

Trapani (4-3-3): Dini; Costa Ferreira, Pagliarulo, Scognamillo, Lomolino (77' Da Silva); Corapi, Taugourdeau, Aloi (83' Toscano); Ferretti (86' Valenti), Evacuo, Tulli. A disp.: Cavalli, Ferrara, Tolomello, Girasole, Mastaj. All. Italiano.

Arbitro: Andrea Colombo di Como (Zampese-Moro)

Marcatori: 59' Ferretti, 68' rig. Evacuo

Note: Ammoniti: Maistro, Brumat, Marchi (R)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×