Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Mafia, rintracciato esponente dei Bottaro-Attanasio
Latitante da settembre, dovrà scontare oltre tre anni

Salvatore Brancato, 34 anni, aveva fatto perdere le tracce cinque mesi fa, dopo la sentenza dlela Corte d'Appello di Catania che lo ha giudicato colpevole di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Guarda la foto

Redazione

Nella serata di ieri, i carabinieri della sezione operativa del Norm della Compagnia di Siracusa hanno rintracciato e tratto in arresto Salvatore Brancato, classe 1984, pregiudicato siracusano e noto elemento di spicco del locale clan “Bottaro-Attanasio”. 

Il Brancato, dovendo scontare 3 anni, 4 mesi e 4 giorni di reclusione a seguito di condanna ad anni 5 per estorsione aggravata dall’utilizzo del metodo mafioso, quale forza di intimidazione derivante dal vincolo associativo al clan di appartenenza, si era reso irreperibile dal settembre 2018, data in cui l’ufficio esecuzioni penali della procura generale presso la Corte d’Appello di Catania aveva emesso l’ordine di esecuzione per la carcerazione nei suoi confronti, provvedimento che non era mai stato eseguito poiché lo stesso si era deliberatamente sottratto all’arresto. 

L’episodio per il cui il Brancato era stato condannato risale al dicembre 2012, quando lo stesso era stato individuato come uno degli appartenenti al clan “Bottaro- Attanasio” che avevano posto in essere una serie di estorsioni all’imprenditore Montoneri, titolare di un autosalone di Siracusa. Una mirata attività info-investigativa condotta dai carabinieri ha permesso di individuare la presenza dell’uomo nel capoluogo, dal quale si era allontanato, e di intercettarlo mentre, alla guida di un’autovettura intestata ad un familiare, percorreva la strada provinciale 14 Fusco-Canicattini Bagni-Passoladro. L’azione dei militari, scrupolosamente pianificata, consentiva di precludere ogni possibilità di fuga da parte del ricercato, il quale, una volta fermata la marcia del mezzo, non opponeva alcuna resistenza alla sua cattura. 

Sul conto del Brancato pendeva inoltre un’ulteriore ordinanza, anch’essa emessa dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Catania, di ripristino della custodia cautelare in carcere, scaturita a seguito della sua irreperibilità, avuta inizio a settembre dello scorso anno, che aveva determinato la violazione dell’obbligo di dimora cui era sottoposto. Anche quest’ultimo provvedimento restrittivo veniva così notificato al Brancato, ormai assicurato alla giustizia. L’arrestato, dopo le formalità di rito presso il comando provinciale carabinieri, è stato associato alla casa circondariale Cavadonna di Siracusa.

Aggiornamento del comando provinciale dei carabinieri di Siracusa:

In relazione al Comunicato stampa del 17.02.2019, di questo Comando Provinciale Carabinieri, si comunica che nella notizia dal titolo “SIRACUSA: I CARABINIERI LOCALIZZANO ED ARRESTANO IL CATTURANDO BRANCATO SALVATORE, ELEMENTO DI SPICCO DEL LOCALE CLAN “BOTTARO-ATTANASIO””, per mera svista, nelle ultime righe, sono state citate due persone poste agli arresti domiciliari, estranee all’evento comunicato, tratte, invece, in arresto nella precedente operazione, relativa alla cattura di CIANCHINO Michele del 29.01.2019, poiché favoreggiatori della latitanza di quest’ultimo, anch’egli responsabile della estorsione all’autosalone Montoneri per la quale era stato condannato unitamente al Brancato.

(Fonte: Comando provinciale dei carabinieri di Siracusa)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×