Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Sea Watch, vertice a mezzanotte a Palazzo Chigi
Cinque paesi Ue si fanno avanti, si va verso sbarco

Il premier Conte tra poco incontrerà i ministri Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Sul tavolo la probabile decisione di sbloccare lo stallo della nave ferma davanti Siracusa con 47 migranti a bordo. Il capo del Viminale rivendica il successo

Simone Olivelli

Foto di: marta silvestre

Foto di: marta silvestre

Un vertice in tarda serata da cui potrebbe venire fuori la decisione di mettere fine allo stallo della Sea Watch e acconsentire allo sbarco dei 47 migranti, costretti da giorni a vedere la costa siracusana senza però potere mettere piede sulla terra ferma. La novità arriva da Palazzo Chigi, dove stasera il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, incontrerà i ministri Matteo Salvini e Luigi Di Maio per decidere cosa fare. 

A dare un'improvvisa accelerata alla risoluzione di un caso che, con il passare del tempo, ha iniziato a somigliare a quanto accaduto alla nave Diciotti l'estate scorsa - vicenda per cui Salvini potrebbe essere processato a meno che il Senato neghi l'autorizzazione - è stata la disponibilità arrivata da Germania, Francia, Portogallo, Romania e Malta a fare la propria parte nell'accoglienza dei migranti. Tra i quali, come più volte detto, ci sono 13 minori per i quali la procura di competenza ha chiesto lo sbarco già diversi giorni fa. 

«L'Italia - ha detto il premier Conte - vive un ennesimo caso emergenziale che denuncia l'incapacità di gestire con meccanismi condivisi questo fenomeno sul quale l'Europa rischia di implodere. Colgo l'occasione per manifestare un ringraziamento ai Paesi amici che hanno dato disponibilitaànella prospettiva di una redistribuzione». Nessuna disponibilità, almeno per il momento, dall'Olanda il paese in cui la nave della ong tedesca è registrato e che per il ministro degli Interni sarebbe dovuto essere il primo a farsi avanti per risolvere il caso. «Fino a ieri l'Europa se ne fregava - sono le parole di Salvini riportate dall'Ansa -. Guarda caso nelle scorse ore la commissione europea ha cominciato a muoversi, la Germania ha offerto disponibilità. Vuole dire che la nostra linea paga».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×