Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Da Scicli pronti ad accogliere migranti Sea Watch
«Verrà deciso come distribuirli in base a chi arriva»

Sono sbarcati a Malta, dopo 20 giorni bloccati a bordo della nave. Dal centro di accoglienza Casa delle Culture che si trova nel paese del Ragusano arriva la disponibilità a ospitarli. «Ci sono lunghe procedure da fare», chiarisce la responsabile Giovanna Scifo

Marta Silvestre

Alcuni dei migranti della Sea Watch sbarcati ieri a Malta, dopo 20 giorni di odissea trascorsi bloccati a bordo della nave in mare, potrebbero essere ospitati nel centro accoglienza Casa delle Culture di Scicli, in provincia di Ragusa, gestito dalla Federazione delle chiese evangeliche. Si tratterebbe di alcune delle dieci persone (su un totale di 49) che sono state assegnate all'Italia nell'ambito della distribuzione operata dalle autorità europee.

«Noi abbiamo dato la disponibilità a ospitarli - spiega a MeridioNews Giovanna Scifo, la responsabile della Casa delle Culture - ma è chiaro che verrà deciso dove e come distribuire queste persone anche in base a chi arriva. In questo momento, quindi - aggiunge - non è ancora certo che verranno da noi. Perché la cosa si concretizzi bisogna attendere i tempi della burocrazia». In questo momento, i migranti si trovano ancora a Malta. «Come per ogni sbarco, adesso - chiarisce Scifo - c'è ancora tutta una serie di procedure da fare che sono lunghe e non si esauriscono certo nel giro di mezza giornata». 

Il centro di accoglienza per migranti di Scicli, nato nel 2014 nell’ambito di Mediterranean Hope (il programma per rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche in Italia) al momento ospita in totale 33 persone. «Noi ci occupiamo di accoglienza diffusa in appartamenti e, in questo momento - aggiunge Scifo - ospitiamo famiglie che arrivano dalla Siria, donne originarie delle Nigeria in stato di gravidanza e ragazzi neo maggiorenni». Un tipo di accoglienza diversificata per cui, pur restando ferma la disponibilità all'accoglienza, «bisognerà vedere chi sono le persone che arriveranno e se potranno essere ospitate nei nostri appartamenti», conclude la responsabile. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×