Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Petrosino, il mistero della morte di Antonino Donato
Scomparso due anni fa Madrid, parenti informati ora

L'uomo, 40 anni, era andato in Spagna per rifarsi una vita. Ma, nel luglio del 2017, sarebbe deceduto e il suo cognome trascritto male sui registri dell'ospedale. La famiglia ha riconosciuto il corpo da una foto, poi la conferma dalle impronte digitali

Fabio Geraci

Un mistero la morte di Antonino Donato, 40 anni, originario di Petrosino, avvenuta nel luglio del 2017. Disperso da due anni in Spagna, la notizia del suo decesso è arrivata solo ora alla famiglia che ha riconosciuto il corpo da una fotografia mentre dalla comparazione delle impronte digitali c'è stata la prova definitiva. 

A darne notizia è stato il sindaco del paese della provincia di Trapani, Gaspare Giacalone: «È la storia triste e drammatica di un ragazzo nato e cresciuto a Petrosino - ha scritto il primo cittadino su Facebook -. Come tanti ha lasciato la sua terra per rifarsi una vita da un’altra parte del mondo. Da diverso tempo però non si avevano più notizie di lui. Fino a quando, qualche giorno fa, la famiglia riceve una comunicazione terribile: Antonino è morto in Spagna da ben due anni. Per il resto non si sa più nulla. Non si conoscono le ragioni esatte del decesso e nemmeno dove si trova adesso la sua salma. Non si può lasciare una madre e un’intera famiglia così. Ecco - continua Giacalone - permettetemi allora di fare un appello alle autorità italiane e spagnole perché al più presto venga fatta luce su questa vicenda. Verità, semplicemente verità per Antonino».

Insomma tanti dubbi sulla morte dell'uomo comunicata dalle autorità spagnole, attraverso la questura di Trapani, soltanto pochi giorni fa ai familiari. La polizia iberica parla di «decesso per cause naturali» ma non è stato fornito nessun certificato medico, né dove si trova la salma. La Procura di Marsala aveva aperto un'indagine ma, per arrivare alla verità, si sono mossi i fratelli e la madre di Antonino che sono andati a Madrid per cercare qualche informazione in più.

Antonino Donato, andato in Spagna per rifarsi una vita, sarebbe morto in un ospedale di Madrid. Secondo gli investigatori, per sbaglio, sarebbe stato trascritto un cognome diverso, per cui il consolato d’Italia lo avrebbe cercato invano. Da qui il ritardo, mentre le autorità del paese iberico avrebbero provveduto alla sua tumulazione in quanto nessuno avrebbe reclamato il corpo. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×