Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket, Orlandina vince il derby col Trapani
Agrigento sconfitta a Siena, bene Ragusa

Nella prima gara dell’anno, la Benfapp espugna il PalaConad battendo i granata per 89-93. La Fortitudo di coach Ciani invece cade sul parquet di Siena. Nel femminile, sesto successo consecutivo per la squadra iblea e -4 dalla capolista Venezia

Luca Di Noto

Foto di: pagina Facebook Orlandina Basket

Foto di: pagina Facebook Orlandina Basket

Si sono giocate le gare che hanno visto protagoniste le squadre siciliane di basket.

Serie A2
2B Control Trapani-Benfapp Capo d’Orlando 89-93
Si chiude al meglio il girone d’andata dell’Orlandina che espugna il parquet di Trapani battendo i granata nel derby e restando a quattro lunghezze dalle capoliste Bergamo e Roma. Botta e risposta tra Parks e Clarke in avvio, poi Lucarelli trova una tripla ma i padroni di casa volano sull’8-5 con Renzi. I paladini raggiungono il pari a quota 10. Lucarelli poi riporta i suoi in vantaggio sul 12-17, i granata però non si fanno intimidire e tornano a farsi sotto anche se la Benfapp poi scappa sul 21-27 alla prima sirena. Nella seconda frazione Lucarelli trova già la doppia cifra personale, Trapani però è precisa sotto canestro e torna a -3 con Mollura e Renzi, 28-31. Pronta risposta da parte dei paladini con i punti di Clarks e Triche che allungano nuovamente per gli ospiti sul 33-41. La gara è molto combattuta, la Benfapp trova il primo vantaggio in doppia cifra sul 36-46 e allunga ulteriormente con Bellan andando all’intervallo lungo sul +14, 40-54. Il terzo periodo vede gli ospiti portarsi addirittura sul +20, Trapani però si rifà sotto e recupera qualche punto, arrivando alla terza sirena sul 63-77. L’ultimo quarto vede i paladini partire bene, ma una tripla di Mollura riporta Trapani sul -10. I granata accorciano ancora portandosi prima sul -8 con Czumbel e poi a -5 sul 77-82. La gara è definitivamente riaperta, poi l’Orlandina interrompe il digiuno di canestri con Bruttini e Triche, ma Clarke non ci sta e con otto punti di fila riporta i granata sul -2 sull’88-90. Poi Mei fa 1/2 dalla lunetta, anche Pullazi realizza allo stesso modo per i padroni di casa e poi Mei chiude i conti sempre ai liberi realizzandoli entrambi.

ON Sharing Mens Sana Siena-Fortitudo Agrigento 81-76 In uno dei grandi classici della categoria, il PalaEstra è ancora stregato per la squadra di coach Ciani, che resta così ferma a quota 16 punti. Nei primi secondi, dominio assoluto per i siciliani, con Fontana e Bell che trovano gli spazi giusti per sfondare e andare a canestro. Anche Guariglia si iscrive a referto, ma Siena recupera grazie a Marino e chiude il primo quarto sul 20-17. Nel secondo periodo, Ambrosin si mette in proprio e spazia da una parte all’altra realizzando punti preziosi, Cannon è utile anche in fase difensiva ma Siena si fa avanti ugualmente. La gara è molto equilibrata e le due squadre vanno al riposo lungo sul 36-35. Al rientro sul parquet, grande grinta da parte di Agrigento che trova un parziale di 0-7, passando in vantaggio con Cannon. Marino spinge avanti i toscani, ma la Fortitudo risponde con una bomba di Ambrosin. La Mens Sana raggiunge comunque il pareggio a quota 46, anche se i siciliani si riportano in vantaggio con Fontana prima del nuovo sorpasso senese con Morais. Cannon, però, non ci sta e riporta avanti i suoi: 55-57 alla terza sirena. Immediato pareggio toscano in avvio di ultimo quarto, si gioca punto a punto fino al 66-66. Poi Siena prova a scappare ma Agrigento risponde presente e con Cannon si riporta a -1 sul 72-71. I siciliani trovano il momentaneo sorpasso con il solito Cannon, poi i padroni di casa rispondono nonostante la tripla di Evangelisti: 79-76 a 40 secondi dal termine. Sousa prova la tripla della disperazione e sbaglia, poi Ambrosin commette fallo e Ranuzzi dalla lunetta non perdona: 81-76.

Serie A1 femminile
Allianz Geas S. S. Giovanni-Passalacqua Ragusa 57-72
Sesta vittoria consecutiva per la Passalacqua Ragusa, che a Sesto San Giovanni consolida la terza posizione battendo le padrone di casa per 57-72 e portandosi a quattro lunghezze dalla capolista Venezia. Primo canestro della gara da parte di Ercoli, ma Harmon e Kuster rispondono prontamente. Anche Verona è precisa così come Loyd, ma le iblee si riportano a -1 con i punti di Kuster, Harmon ed Hamby, 14-13 alla prima sirena. Nella seconda frazione, Williams e Loyd si mettono in proprio scavando un solco, poi Ragusa trova un parziale di 9-0 che vale il 18-24. L’Allianz Geas però non molla e con Loyd, Williams e Arturi si riporta sul +1, ma le biancoverdi trovano un nuovo break importante che consente loro di andare al riposo lungo sul 27-36. Al rientro sul parquet, la squadra di coach Recupido è trainata soprattutto da una Harmon imprendibile e con Hamby il vantaggio ragusano arriva fino a +19, con il punteggio che alla terza sirena è di 37-56. La gara è ormai in ghiaccio e le siciliane trovano anche il massimo vantaggio sul +25 con Hamby. Arturi risponde con cinque punti di fila, Sesto San Giovanni non molla ma lo svantaggio è ormai incolmabile anche se le lombarde hanno il merito di accorciale con un parziale di 11-2 nel finale che vale il definitivo 57-72.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×