Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Il ricorso contro il decreto sicurezza, la Regione non ci sta
Musumeci: «Non abbiamo tempo e non vogliamo trovarlo»

La Regione Toscana ha annunciato che ricorrerà alla Corte costituzionale contro la legge varata dal governo nazionale osteggiata da molti sindaci. Il presidente siciliano: «Iniziativa di stampo propagandistico»

Redazione

La Sicilia "non ha tempo per iniziative di stampo propagandistico" e quindi "non seguirà le altre Regioni sulla pretesa illegittimità costituzionale del decreto sicurezza". Lo dice il governatore Nello Musumeci all'Ansa, a proposito dell'iniziativa annunciata dalla Regione Toscana di ricorrere alla Corte Costituzionale sul decreto sicurezza varato dal governo nazionale e contro cui inizialmente si sono schierati alcuni sindaci, in primis quello di Palermo Leoluca Orlando.

"Siamo impegnati - afferma - nella riprogrammazione dei fondi extraregionali, nella sessione di bilancio e nella preparazione del tavolo attuativo dell'accordo finanziario raggiunto con il governo nazionale, che per la Sicilia significa dare seguito ad un'Autonomia che abbandoni i privilegi e sostenga le opportunità. Non abbiamo tempo - aggiunge - né vogliamo trovarlo, per iniziative di stampo propagandistico e quindi non seguiremo le Regioni che stanno proponendo azioni per la pretesa illegittimità costituzionale del decreto sicurezza. Le leggi, quando sono promulgate dal Capo dello Stato, intanto si applicano. Ed in ogni caso esiste una sede per il confronto con il governo che è la Conferenza delle Regioni, anche per dialogare su aspetti certamente marginali".

(Fonte: Ansa)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×