Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Migranti, 42 salvati dalla Finanza a largo di Pantelleria
Guardia costiera tunisina ne riporta indietro duecento

Un pattugliatore della Guardia di finanza ha intercettato un'imbarcazione. In un altro intervento le autorità tunisine ne hanno fermata un'altra a largo di Mahdia

Redazione

Quarantadue migranti sono stati soccorsi ieri sera da un pattugliatore della Guardia di finanza a largo di Pantelleria, e trasferiti a Trapani. Un altro extracomunitario, che si trovava in precarie condizioni di salute a bordo della stessa imbarcazione, è stato soccorso da una motovedetta della Guardia costiera e si trova adesso ricoverato nell'ospedale Nagar di Pantelleria.

Sempre la scorsa notte la Guardia costiera tunisina ha fermato al largo di Mahdia, un'imbarcazione con a bordo 61 migranti tunisini e maghrebini, intenzionati a raggiungere l'isola di Lampedusa. Lo ha reso noto il portavoce della Guardia nazionale tunisina, Houcem Jebabli, precisando che il barcone era salpato dalle coste di Malouech nella notte tra lunedì e martedì scorso, nel governatorato di Mahdia, a circa 200 chilometri a sud est dalla capitale.

(Fonte: Ansa)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×