Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Leonforte, finanzieri denunciano presunto usuraio
Alle vittime faceva prestiti con interessi del 60%

L'uomo a garanzia della cessione di denaro si faceva consegnare degli assegni. A scoprire la pratica sono stati i militari della tenenza di Nicosia, nell'ambito di un'indagine coordinata dal comando provinciale

Redazione

I finanzieri della Tenenza di Nicosia, a seguito di una complessa ed articolata attività di indagine coordinata dal Comando Provinciale di Enna, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria una persona di Leonforte, responsabile del reato di usura. 

Nel corso delle indagini è emerso che l’indagato si faceva consegnare dalle vittime di usura degli assegni a garanzia del prestito effettuato. Una volta saldato il debito in contanti, secondo le varie scadenze pattuite, il reo procedeva a riconsegnare l’assegno alle vittime, le quali provvedevano a distruggerlo e ad annullarlo. Inoltre, qualora l’usurato non fosse riuscito a saldare il debito secondo le scadenze previste, lo strozzino procedeva a capitalizzare gli interessi già maturati, applicando il tasso di interesse pattuito inizialmente, sul nuovo capitale formatosi. Questa odiosa pratica si concretizza nell'applicare interessi su interessi di importi pari alla percentuale usuraria a fronte dei prestiti già scaduti che sono maturati sulla somma capitale inizialmente erogata e che, a seguito di capitalizzazione, viene ulteriormente presa a base aumentando il calcolo per nuovi interessi da rendere all’usurario. 

Le Fiamme Gialle hanno riscontrato nel corso delle indagini, l’applicazione di tassi di interesse annui ammontanti a più del sessanta per cento. Tali interessi, hanno consentito all’indagato, di percepire in breve tempo compensi usurari superiori al mezzo milione di euro. L’operazione della Tenenza della Guardia di Finanza di Nicosia s’inquadra nel più ampio settore della lotta alla criminalità economico-finanziaria con il fine di garantire alla collettività le condizioni che consentono una corretta allocazione del risparmio ed un adeguato presidio dei circuiti di finanziamento alternativi al sistema bancario, assicurando equità sociale.

(Fonte: Comando provinciale della guardia di finanza di Enna)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×