Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Gela, studente pretende di farsi levare una nota
Il padre lascia i domiciliari e aggredisce il prof

La polizia ha arrestato Giuseppe Schembri, con precedenti giudiziari. È intervenuto a scuola colpendo con un pugno all'occhio l'insegnante che aveva rimproverato il figlio che disturbava la classe

Redazione

Foto di: Wokandapix

Foto di: Wokandapix

Gela, insegnante aggredito dal padre di un suo studente per aver rimproverato il ragazzo che disturba in classe. L’aggressore, che si trovava agli arresti domiciliari, è stato arrestato per evasione.

Ieri i poliziotti del commissariato di Gela hanno tratto in arresto Schembri Giuseppe, gelese, 37enne, gravato da numerosi precedenti giudiziari, per il reato di evasione dagli arresti domiciliari. L’uomo in mattinata si era reso autore di un’aggressione ai danni di un docente di un istituto superiore di Gela, frequentato dal figlio. 

Da quanto ricostruito dalle indagini condotte dai poliziotti gelesi, l’aggressione è scaturita dopo che il professore aveva rimproverato uno studente che disturbava in classe. Lo studente, dopo aver subito una nota sul registro di classe, con tono concitato e minaccioso, aveva preteso che la nota gli fosse tolta. L’insegnante, dopo aver rimproverato e ricondotto al proprio posto lo studente, aveva ripreso regolarmente le lezioni. 

Dopo qualche ora all’interno dell’istituto scolastico si presentava il nonno dello studente che chiedeva di parlare con il professore; in quel frangente, mentre il professore dava spiegazioni al nonno, veniva colpito da dietro con un pugno all’occhio destro. L’autore del gesto, individuato per Schembri Giuseppe, padre dello studente, è stato tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, condotto al carcere di Gela a disposizione dell’A.G.

(Fonte: Ansa)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Trivelle, opportunità o pericolo?

È la regione più interessata alla ricerca e all'estrazione di gas e petrolio. Attività contro cui si batte il movimento No Triv

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×