Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Sistema Siracusa, Denis Verdini rinviato a giudizio 
A processo per finanziamento illecito al suo partito

Il politico toscano sosterrà il processo a Messina nell'ambito dell'inchiesta sul presunto giro di corruzione messo in piedi dagli avvocati Amara e Calafiore. Verdini è accusato di aver ricevuto 300mila euro per fare pressing sulla designazione di Giuseppe Mineo al Consiglio di Stato

Redazione

Foto di: Denis Verdini pagina Facebook

Foto di: Denis Verdini pagina Facebook

Il gup di Messina, Monica Marino, ha rinviato a giudizio l' ex senatore di Ala, Denis Verdini, per finanziamento illecito ai partiti nell'ambito dell'inchiesta del cosiddetto 'sistema Siracusa'. Davanti alla seconda sezione penale del Tribunale, il prossimo 22 gennaio, come ricostruiscono la Gazzetta del Sud e Il Fatto, dovrà comparire come imputato anche Giuseppe Mineo, ex magistrato del Consiglio di giustizia amministrativa, per corruzione in atti giudiziari. 

Stralciata la posizione degli avvocati Piero Amara e Giuseppe Calafiore, che da tempo collaborano con la Procura, e di Alessandro Ferraro, uomo di fiducia di Amara. Tre le parti civili: Comune e Ordine avvocati di Siracusa e Legambiente. Secondo l'accusa, attraverso una serie di passaggi societari, Verdini avrebbe ricevuto, a titolo di finanziamento del gruppo politico di cui era coordinatore, circa 300mila euro dall'avvocato Pietro Amara per suo interessamento per la designazione di Mineo al Consiglio di Stato, che non otterrà l'incarico.

L'ex magistrato del Cga siciliano è accusato invece di avere favorito clienti di Amara in contenziosi milionari che avevano instaurato contro il Comune e la Sovrintendenza di Siracusa, in cambio, sostiene la Procura, di 115mila euro, andati in parte a beneficio di un amico del magistrato, l'ex governatore della Sicilia Giuseppe Drago, bisognoso di cure. 

A giudizio anche il notaio Giovambattista Coltraro, ex parlamentare regionale, per calunnia nei confronti del direttore dell'Agenzia delle Entrate di Siracusa, e i consulenti tecnici Salvatore Pace e Vincenzo Naso, per falso e corruzione per avere confezionato alcune perizie "compiacenti" per favorire clienti di Amara in contenziosi amministrativi. 

(Fonte: Ansa)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Partecipa al sondaggio

e ricevi gratuitamente un nostro eBook

Considerato che MeridioNews non gode di contributi pubblici, quanto saresti disposto a pagare al mese per leggerlo?

Non pagherei 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Vorremmo inoltre non dipendere dagli inserzionisti. Quanto saresti disposto ad aggiungere per leggere MeridioNews senza pubblicità?

Niente, terrei la pubblicità 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Grazie per aver partecipato al sondaggio

Voglio ricevere l'eBook

Non voglio ricevere l'eBook

Inserisci la tua Email