Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket, successi per Agrigento e Orlandina
Bene anche Ragusa, sconfitta per Trapani

La Fortitudo batte Tortona al PalaMoncada e si porta a due lunghezze dalla vetta. Capo d’Orlando ritrova la vittoria dopo quattro ko di fila, mentre i granata vengono sconfitti a Treviglio dopo un supplementare. Nel femminile, le iblee battono Vigarano

Luca Di Noto

Foto di: pagina Facebook Fortitudo Agrigento

Foto di: pagina Facebook Fortitudo Agrigento

Si sono giocate nel week end le gare che hanno visto protagoniste le squadre siciliane di basket.

Serie A2
Benfapp Capo d’Orlando-Givova Scafati 97-65
Dopo quattro sconfitte consecutive, l’Orlandina risorge e batte Scafati, portandosi in settima posizione a quota 10 punti. Ospiti meglio in avvio con Thomas e Goodwin, ma Bellan realizza la tripla che riavvicina i siciliani. I campani però hanno più continuità a canestro e trovano il primo strappo sul 6-12. I paladini reagiscono con Parks e Triche e trovano il sorpasso sul 20-16. La Givova però non molla e il primo quarto si chiude sul 24-20. Grande prestazione difensiva per i biancazzurri nel secondo periodo: i padroni di casa allungano con Bruttini, Triche e Bellan portandosi sul +10, poi però sono ancora Triche, Bruttini e Parks a trovare punti pesanti per il nuovo allungo della Benfapp che arriva a metà gara sul 43-27. Al rientro sul parquet, Capo d’Orlando si porta sul +20, poi Parks e Triche realizzano dalla lunetta e insieme a Bellan trovano il +25 sul 55-30. Ormai non c’è più partita, anche se si registra un timido tentativo di rientro dei campani che chiudono la terza frazione sul 69-48. L’ultimo quarto consente all’Orlandina di amministrare il vantaggio e, addirittura incrementarlo. A segno subito Triche (tripla), Bruttini, Bella e Parks. I biancazzurri gestiscono e tra gli applausi del pubblico chiudono il match sul 97-65.

Fortitudo Agrigento-Bertram Tortona 71-60 Successo importante della squadra di coach Ciani che conquista due punti pesantissimi e si porta a due lunghezze dalla vetta nonostante l’assenza per infortunio di capitan Evangelisti. La Fortitudo parte forte con Bell e Zilli, ma gli ospiti non stanno a guardare e con Ndoja trovano il momentaneo sorpasso. La bomba di Cannon fa capire che a regnare è l’equilibrio e infatti la prima frazione si chiude sul 20-21. Nel secondo quarto, i biancazzurri trovano il sorpasso con le giocate di Bell, Cannon e Ambrosin, anche se Tortona resta a contatto. Agrigento prova a scappare e subisce un tentativo di rimonta dei piemontesi, ma a metà gara il punteggio è di 40-35. Nel terzo periodo, Pepe tiene avanti i suoi anche grazie a una tripla, poi Cannon e Zilli non sbagliano e la Fortitudo così arriva alla terza sirena sul 57-46 con la tripla di Ambrosin. L’ultimo quarto si apre con il solito Pepe, ma Tortona non molla e con Tuoyo prova a rientrare in gara. Ambrosin firma il momentaneo +13, gli ospiti tornano a canestro con Alibegovic e Blizzard, poi Zilli trova i punti che valgono il definitivo 71-60.

Remer Treviglio-2B Control Trapani 101-99 d.t.s. Sconfitta bruciante per la squadra allenata da coach Parente, messa k.o. dai lombardi sulla sirena del supplementare. A partire meglio è la squadra di casa che con i punti di Caroti si porta sul 16-8 dopo cinque minuti. La Remer prova sin da subito a scappare, ma Clarke e Renzi accorciano le distanze, portando i siciliani sul -2. Prima della sirena c’è tempo per i canestri di Tiberti e Frassineti e per la bomba di Marulli, così dopo i primi 10’ il punteggio è 25-21. Nella seconda frazione, la 2B Control accorcia le distanze, poi Treviglio si riporta sul +3. Ayers e i punti di Renzi (liberi e una tripla) regalano il primo vantaggio a Trapani sul 39-40, ma Treviglio mette nuovamente il naso avanti e arriva all’intervallo sul 46-45. Dopo la pausa lunga, i granata sono in piena corsa e trovano punti pesanti con i soliti Renzi e Ayers che valgono il nuovo sorpasso. La Remer resta a contatto con Pecchia, ma i granata allungano sul 56-63 con una bomba di Clarke, decisivo anche in chiusura di frazione sul 61-67. L’ultimo quarto vede i granata resistere per qualche minuto con i punti di Ayers. Treviglio, però, non molla e Frassineti porta i padroni di casa sul -1. Il punteggio resta così in bilico, Trapani torna sul +3 ma la Remer trova la parità a quota 88 anche perché i siciliani non riescono a concretizzare l’ultimo possesso. Si va così all’overtime, dove Renzi firma il +2 granata. Dall’altra parte, però, arriva la risposta di Nikolic anche se Trapani si riporta in vantaggio con Nwohuocha. A 23’’ dal termine, antisportivo di Pecchia e 1/2 in lunetta di Marulli. Clarke pareggia ma a 10 secondo dalla fine Nikolic regala la vittoria ai suoi.

Serie A1 femminile
Passalacqua Ragusa-Meccanica Nova Vigarano 70-56
Secondo successo consecutivo per la Virtus Eirene che si porta a quota 10 punti in classifica, a sei lunghezze dalla capolista Venezia. Buona partenza per la squadra biancoverde che grazie ai punti di Hamby ed Harmon si portano avanti. Le ferraresi provano a reagire, ma le iblee allungano e alla prima sirena sono già sul 22-10. Nel secondo periodo, la squadra ospite cerca di recuperare, ma la Passalacqua mantiene le distanze grazie a un’Hamby implacabile, così a metà gara il punteggio è di 36-22. Al ritorno in campo dopo l’intervallo lungo, Vigarano accorcia leggermente portandosi momentaneamente sul -10 grazie a Bocchetti, poi le siciliane vanno ripetutamente a canestro con la solita Hamby e con Harmon e Cinili, così si arriva alla terza sirena sul 50-39. Nell’ultimo quarto, Vigarano appare affaticata e Ragusa gioca dunque con scioltezza, così coach Recupido ne approfitta per mandare in campo anche le giovani e la gara si chiude sul definitivo 70-56.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Trivelle, opportunità o pericolo?

È la regione più interessata alla ricerca e all'estrazione di gas e petrolio. Attività contro cui si batte il movimento No Triv

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×