Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Agira, violento contro la moglie e il figlio di un mese
Arrestato un 29enne, botte pure durante la gravidanza

La donna, che per allontanarsi dall'uomo era andata a vivere a casa della mamma di lui, ha sporto denuncia esasperata dai comportamenti minacciosi e violenti

Redazione

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Agira (EN) hanno dato esecuzione a un provvedimento di sottoposizione alla misura cautelare degli arresti domiciliari, emesso dal Tribunale di Enna, nei confronti di P.M., ventinovenne. 

L’arresto giunge al termine di una scrupolosa e puntuale attività di indagine svolta dai Carabinieri a seguito della querela presentata dalla convivente dell’indagato, esasperata dai comportamenti minacciosi e violenti posti in essere dall’uomo nei confronti della stessa donna e del loro figlio neonato di appena un mese, consistiti in minacce, percosse e ingiurie causate da futili, ma frequenti liti insorte all’interno del contesto familiare, a seguito delle quali la donna, esasperata, aveva deciso di cercare rifugio insieme al figlioletto, presso l’abitazione della madre dello stesso convivente, lontana dalle vessazioni di quest’ultimo. 

I militari dell’Arma di Agira, ricevuta la segnalazione da parte della querelante, hanno immediatamente svolto gli accertamenti di competenza, scavando nel passato della relazione, riuscendo a mettere in luce comportamenti violenti che risalivano addirittura al mese di aprile, quando la donna era ancora al quinto mese di gravidanza, e giungendo, infine, alla ricostruzione di un quadro indiziario a carico del reo, sufficiente a deferirlo all’Autorità Giudiziaria competente che ha ritenuto gli elementi raccolti dai Carabinieri adeguati e necessari a giustificare l’immediata emissione di un provvedimento cautelare di sottoposizione agli arresti domiciliari presso l’abitazione dello stesso.

(Fonte: comando provinciale dei carabinieri di Enna)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×