Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Agira, violento contro la moglie e il figlio di un mese
Arrestato un 29enne, botte pure durante la gravidanza

La donna, che per allontanarsi dall'uomo era andata a vivere a casa della mamma di lui, ha sporto denuncia esasperata dai comportamenti minacciosi e violenti

Redazione

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Agira (EN) hanno dato esecuzione a un provvedimento di sottoposizione alla misura cautelare degli arresti domiciliari, emesso dal Tribunale di Enna, nei confronti di P.M., ventinovenne. 

L’arresto giunge al termine di una scrupolosa e puntuale attività di indagine svolta dai Carabinieri a seguito della querela presentata dalla convivente dell’indagato, esasperata dai comportamenti minacciosi e violenti posti in essere dall’uomo nei confronti della stessa donna e del loro figlio neonato di appena un mese, consistiti in minacce, percosse e ingiurie causate da futili, ma frequenti liti insorte all’interno del contesto familiare, a seguito delle quali la donna, esasperata, aveva deciso di cercare rifugio insieme al figlioletto, presso l’abitazione della madre dello stesso convivente, lontana dalle vessazioni di quest’ultimo. 

I militari dell’Arma di Agira, ricevuta la segnalazione da parte della querelante, hanno immediatamente svolto gli accertamenti di competenza, scavando nel passato della relazione, riuscendo a mettere in luce comportamenti violenti che risalivano addirittura al mese di aprile, quando la donna era ancora al quinto mese di gravidanza, e giungendo, infine, alla ricostruzione di un quadro indiziario a carico del reo, sufficiente a deferirlo all’Autorità Giudiziaria competente che ha ritenuto gli elementi raccolti dai Carabinieri adeguati e necessari a giustificare l’immediata emissione di un provvedimento cautelare di sottoposizione agli arresti domiciliari presso l’abitazione dello stesso.

(Fonte: comando provinciale dei carabinieri di Enna)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×