Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket, doppio riscatto per Agrigento e Ragusa
Ancora sconfitte subite da Orlandina e Trapani

Successo per la Fortitudo che resta al terzo posto, a quattro lunghezze dalla capolista Virtus Roma. Prima disfatta interna per i granata, che cadono nel finale. I paladini restano sul parquet di Rieti. Nel femminile la Passalacqua batte Empoli e torna al successo

Luca Di Noto

Foto di: pagina Facebook Fortitudo Agrigento

Foto di: pagina Facebook Fortitudo Agrigento

Si sono giocate le gare che hanno visto protagoniste le squadre siciliane di basket.

Serie A2
2B Control Trapani-Bergamo 84-90
Nuova sconfitta, la prima casalinga, per la squadra di coach Parente che resta ferma a otto punti in classifica. Festival delle triple nei primi minuti, Miaschi e Clarke rispondono a Taylor e Roderick e dopo cinque minuti orobici avanti per 11-17. Il gap si riduce col passare dei minuti grazie a Pullazi e Ayers, poi Roderick trova già la doppia cifra nei primi 10’ e i lombardi allungano ancora sul 20-29. I granata però, grazie a Renzi e Marulli, rintuzzano il margine e si arriva alla prima sirena sul 26-32. Nel secondo periodo si continua con punti a ripetizione, i ritmi restano altissimi così come le percentuali. I punti di Clarke e Marulli aiutano Trapani a ricucire lo strappo, così come la tripla di Miaschi. Sergio e Fattori però ricacciano indietro i siciliani e nonostante i punti di Renzi anche a metà gara i punti di svantaggio restano sei, 46-52. Al rientro sul parquet, entrambe le squadre continuano a segnare: i siciliani hanno più ritmo e approfittano di un momento di appannamento degli ospiti per trovare il sorpasso con Renzi e Pullazi sul 62-59. L’intensità dei padroni di casa sale e Bergamo continua ad accusare un calo che, alla terza sirena, vale il 73-64. Nell’ultimo quarto, i lombardi tornano a lottare e si riportano subito a -5. Roderick trova il canestro del -1 poco dopo e la sfida si infiamma: lo stesso statunitense impatta a quota 83 a due minuti dalla fine. Per Bergamo è il preludio al successo: i granata infatti si inceppano e collassano, mentre gli ospiti la chiudono con Taylor e Roderick.

Givova Scafati-Fortitudo Agrigento 79-84 d.t.s. Dopo un overtime, la squadra di coach Ciani torna al successo al PalaMangano di Scafati staccando tutti al terzo posto e restando a quattro lunghezze dalla capolista. Subito botta e risposta da tre con Bell e Ammannato. La gara è molto equilibrata nel primo quarto, gli ospiti mantengono un piccolo vantaggio e il primo quarto si chiude in parità a quota 22. Nel secondo periodo, i campani trovano la tripla di Romeo, ma i siciliani reagiscono con Fontana, Cannon, Sousa e Pepe, trovando il massimo vantaggio sul +9. La Givova prova a rientrare in partita, ma Agrigento arriva a metà gara sul 36-41 con una bella giocata di Ambrosin. Nella terza frazione, i padroni di casa rientrano in gara trovando la parità a quota 41, ma i siciliani tornano in vantaggio poco dopo. Scafati si affida a Thomas, la Fortitudo invece a Cannon e Sousa che con la sua tripla firma il +4 ospite, anche se poco dopo Ammannato e proprio Thomas firmano il nuovo pareggio. Prima della terza sirena, il canestro di Pepe vale il 54-55. L’ultimo quarto è una vera e propria lotta, i siciliani provano a scappare e volano sul +6, ma la Givova colma presto il gap e si riporta a contatto, Ambrosin fa due su due dalla lunetta ma la tripla di Thomas vale il 73-73 e porta la gara all’overtime. Nel supplementare, Ambrosin è ancora infallibile ai liberi, ma i campani non mollano e restano incollati fino a quota 77. Poi è ancora Ambrosin a mettere la freccia per i suoi con una tripla e i punti nel finale valgono il definitivo 79-84.

Npc Rieti-Benfapp Capo d’Orlando 74-72 Nuovo ko, il quarto consecutivo, per la squadra paladina che viene sconfitta anche da Rieti e resta ferma a quota otto punti in classifica. Il primo canestro del match è di Adegboye, ma poco dopo arriva la risposta di Lucarelli. I siciliani si portano avanti sull’8-10 con Triche e Bruttini, poi Murabito sigla cinque punti di fila per il 14-17 prima del nuovo vantaggio reatino con Casini. Il primo quarto, però, si chiude sul 18-20 con il canestro di Bruttini. La seconda frazione si apre con il gioco da tre punti di Parks, poi la Npc trova un break di nove punti che vale il 27-23. La Benfapp però trova il modo di reagire agguantando la parità a quota 29. Conti riporta Rieti sul +5 e sono ancora Bruttini e Parks a tenere in corsa i siciliani: a metà gara il punteggio è di 37-35. Al rientro in campo, botta e risposta tra Jones e Lucarelli, poi la Npc vola sul +6 anche se si torna in parità a quota 45 prima che la tripla di Triche valga il +3 paladino. Padroni di casa ancora avanti con Casini, poi Triche trova nuovamente il pari prima dei punti di Jones con cui si chiude la terza frazione sul 57-55. In avvio di ultimo quarto, i laziali volano sul +6 con Bonacini e Nikolic ma l’Orlandina resta in partita pur dovendo rinunciare a Parks (cinque falli per lui). I punti di Bruttini valgono il 67 pari, poi però Rieti ritorna sul +5 con Adegboye e Gigli. Nel finale due punti di Triche, subito imitato da Jones, mentre poi Lucarelli trova la tripla della speranza che però vale il definitivo 74-72.

Serie A1 femminile
Passalacqua Ragusa-Use Scotti Rosa Empoli 82-64
Ritorno al successo per la squadra biancoverde che conquista la quarta vittoria stagionale contro il fanalino di coda Empoli. La gara resta equilibrata soltanto nei primi due quarti, con la squadra ospite che ribatte colpo su colpo grazie alle due straniere. Il primo quarto si chiude sul 20-18, mentre nella seconda frazione di gioco i punti di Hamby, Kuster e Consolini consentono alle siciliane di accumulare un leggero vantaggio, +6 a metà gara con il punteggio sul 37-31. L’Use Scotti Rosa cede di schianto nel terzo periodo, quando la Passalacqua vola sul +23 portandosi sul 68-45. L’ultimo quarto è utile soltanto ai fini statistici, con le padrone di casa che gestiscono il vantaggio e le toscane che tentano un timido rientro in gara, chiudendo con un distacco di 18 punti. Da segnalare, l’esordio in biancoverde per la rumena Craciun.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Partecipa al sondaggio

e ricevi gratuitamente un nostro eBook

Considerato che MeridioNews non gode di contributi pubblici, quanto saresti disposto a pagare al mese per leggerlo?

Non pagherei 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Vorremmo inoltre non dipendere dagli inserzionisti. Quanto saresti disposto ad aggiungere per leggere MeridioNews senza pubblicità?

Niente, terrei la pubblicità 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Grazie per aver partecipato al sondaggio

Voglio ricevere l'eBook

Non voglio ricevere l'eBook

Inserisci la tua Email