Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Catania-Siracusa, niente treni per una settimana
Entro 2019 tempi di percorrenza ridotti di 13 minuti

Penultima tranche dei lavori sulla tratta ferroviaria che dovrebbero portare entro il 2019 a una velocizzazione della linea. Fino al 2 dicembre ci saranno bus sostitutivi. In dirittura di arrivo il completamento della stazione di Lentini

Salvo Catalano

Dalle 23 di domani alle 7 di domenica 2 dicembre tutti i treni sulla linea Catania-Siracusa saranno sostituiti con bus fra le stazioni ferroviarie delle due città a causa di interventi di Rete ferroviaria italiana di potenziamento infrastrutturale fra Bicocca e Augusta. Lo rende noto Rfi aggiungendo che si tratta di lavori propedeutici all'innalzamento, entro il 2019, della velocità della linea e alla conseguente qualità e regolarità del servizio. È la penultima tranche di lavori e riguarderà la geometria dei binari. 

L'intera tratta ferroviaria tra Catania e Siracusa era rimasta chiusa nei mesi estivi sia nel 2016 che nel 2017 per interventi finalizzati alla velocizzazione. Sul segmento tra Augusta e Bicocca il finanziamento per i lavori che dovrebbero concludersi entro il 2019 è di 88 milioni di euro. Lo scorso settembre l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone ha annunciato altri interventi nella tratta tra Augusta e Targia, grazie a nuovi 44 milioni di euro. «Questo - ha spiegato Falcone - consentirà di recuperare 13 minuti sui tempi di percorrenza della Catania-Siracusa, passando dall'attuale un'ora e sei minuti a 53 minuti».

Infine, sulla Catania-Siracusa è in corso di realizzazione il completamento della stazione di Lentini, la cui apertura era stata annunciata sempre entro la fine del 2018, e dovranno essere eliminati sette passaggi a livello entro il 2019.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Trivelle, opportunità o pericolo?

È la regione più interessata alla ricerca e all'estrazione di gas e petrolio. Attività contro cui si batte il movimento No Triv

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×