Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Siracusa, tre bambini costretti a prostituirsi
Arrestati madre, consuocero e un carabiniere

I tre minorenni - all'epoca dei fatti di 3, 4 e 7 anni - hanno raccontato gli abusi agli operatori di una comunità. I carabinieri hanno poi trovato i riscontri che hanno fatto scattare gli arresti. La vicenda è maturata in un contesto di estremo disagio sociale

Salvo Catalano

Avrebbe fatto prostituire i suoi tre figli minorenni. Con questa pesantissima accusa è stata arrestata una donna di 43 anni, P.S., residente in un Comune della parte settentrionale della provincia di Siracusa. In carcere finiscono pure il con-suocero della donna, N.I. di 46 anni, e un carabiniere che all'epoca dei fatti operava nel territorio teatro delle violenze, M.S., di 41 anni. La madre delle vittime è accusata di induzione alla prostituzione minorile, i due uomini di violenza sessuale aggravata su minori di 14 anni. Tutti e tre, interrogati nelle ultime ore, hanno respinto le accuse.

Secondo quanto ricostruito dal comando provinciale dei carabinieri, le violenze si sarebbero consumate tra il 2014 - momento in cui i bambini avevano tre, quattro e sette anni - e l'ottobre del 2016, cioè fino a quando i minori sono stati tolti dalla potestà genitoriale della madre. L'indagine è partita dalle denunce presentate alla Procura di Siracusa dagli operatori di una comunità in cui erano state portate le due sorelline, mentre il terzo fratellino era stato affidato a una famiglia. Solo in questi nuovi contesti, lontani dalla condizione precedente che i carabinieri descrivono come « di degrado, abbandono, malnutrizione e di carenze igienico-sanitarie», i tre minorenni hanno raccontato le violenze subite. Lo avrebbero fatto autonomamente l'uno dall'altro e in luoghi separati.

Sono quindi scattate le verifiche. I militari del nucleo investigativo di Siracusa, coordinati dalla Procura distrettuale di Catania a cui compete il reato di prostituzione minorile, hanno trovato riscontri a quanto denunciato dai bambini attraverso intercettazioni, consulenze tecniche e sopralluoghi. È emerso che la madre disoccupata avrebbe fatto abitualmente prostituire i figli, mettendoli a disposizioni dei due arrestati in cambio di denaro. Gli abusi si sarebbero consumati a casa della donna e in un garage sempre nella sua disponibilità. «Tendiamo a escludere che ci possano essere altri clienti coinvolti», puntualizzano dal comando provinciale dei carabinieri. 

Il 46enne con-suocero è il padre della convivente di un quarto figlio che la donna ha avuto in passato. Mentre il carabiniere, dopo aver operato nel territorio siracusano, è stato trasferito all'inizio dell'indagine, quando su di lui si sono concentrati i sospetti dei colleghi investigatori. Il militare recentemente ha operato lontano dal paese dove sono successi i fatti e in un ruolo che lo ha tenuto lontano da contatti con minorenni.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Trivelle, opportunità o pericolo?

È la regione più interessata alla ricerca e all'estrazione di gas e petrolio. Attività contro cui si batte il movimento No Triv

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×