Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Il Trapani ritrova il sorriso, 2-0 al Matera
Match deciso da Taugourdeau e Dambros

Vittoria pesantissima per la squadra di Italiano che chiude al meglio la settimana che ha visto i granata penalizzati di un punto in classifica. A decidere la sfida sono il centrocampista francese e l'attaccante brasiliano

Luca Di Noto

Foto di: sito ufficiale Trapani calcio

Foto di: sito ufficiale Trapani calcio

Finisce al meglio la settimana tribolata del Trapani, reduce dalla sconfitta con la Cavese e dal punto di penalizzazione in classifica: i granata al Provinciale si impongono per 2-0 sul Matera restando in vetta con 21 punti.

Gli ospiti sembrano più vivaci nei primi minuti di gioco grazie soprattutto a Genovese, ma a passare in vantaggio al 12’ è il Trapani grazie a una bordata dalla distanza di Taugourdeau che si rivela imprendibile per il portiere lucano, Farroni. Gli ospiti provano a reagire poco dopo, ma Dini risponde presente su Genovese, mentre Ricci da posizione defilata, colpisce l’esterno della rete. I granata controllano le operazioni di gioco e gestiscono il vantaggio, Dini fa la sua parte opponendosi a un tentativo di Ricci. Dopo la mezz’ora, con gli ospiti che sostituiscono Genovese con Corado, siciliani vicini al raddoppio prima con Evacuo, che perde palla al momento del tiro, e poi con Ferretti, ma Sepe devia in corner. Si va così all’intervallo sull’1-0.

Nella ripresa è la squadra di mister Italiano a partire meglio: siciliani infatti pericolosi con Ferretti e Da Silva che impegnano in due occasioni Farroni, il quale sul tiro del difensore è costretto a smanacciare in angolo. Poi è Ramos a provarci mettendo in mezzo per Evacuo, ma il suo cross non è del tutto preciso. Gli errori da ambo le parti sono tante, a fare la partita sono comunque i siciliani, con il neo entrato Dambros che chiama all’intervento Farroni. Granata ancora pericolosi con Corapi che al 72’ va vicino al raddoppio con una punizione che sfiora l’incrocio dei pali. Poco dopo è la volta di Aloi e Dambros, i cui rispettivi tentativi sono comunque imprecisi. Dall’altra parte ci prova Scaringella, ma all’87’ il Trapani la chiude: contropiede gestito da Aloi che serve Dambros, il quale da buona posizione spedisce in rete. Nei secondi finali, granata vicini al tris con un esterno di Corapi che finisce di poco fuori. Al Provinciale termina dunque 2-0.

Il tabellino

Trapani (4-3-3): Dini; Girasole (69' Scrugli), Mulè, Silva, Ramos; Costa Ferreira (62' Aloi), Taugourdeau (69' Toscano), Corapi; Ferretti (62' Dambros), Evacuo, Golfo (53' Tulli). A disp.: Kucich, Ingrassia, Culcasi, D'Angelo, Nzola. All. Italiano.

Matera (3-5-1-1): Farroni; Risaliti, Stendardo, Sepe; Ricci, Corso (81' Galdean), Garufi (81' Lorefice), Bangu (69' Auriletto), Genovese (32' Corado); Dammacco (68' Scaringella); Orlando. A disp.: Guarnone, Sgambati, Casiello. All. Imbimbo.

Arbitro: Natilla di Molfetta (Montanari-Teodori).

Marcatori: 11' Taugourdeau, 87' Dambros

Note: Ammoniti: Aloi (T), Orlando (M)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La Sicilia dove l'acqua è un lusso

L'emergenza Messina è solo la punta dell'iceberg di un'Isola assetata: da Gela ad Agrigento. Dove fiorisce il mercato nero

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×