Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Coppa Italia serie C, Trapani agli ottavi
Vinto il derby contro il Siracusa per 3-1

La squadra di mister Italiano si impone nella sfida contro gli aretusei con una squadra imbottita di seconde linee. Dopo un quarto d’ora, granata già sul 2-0 con Dambros e Mulè, poi gli ospiti accorciano con Diop prima del tris firmato da D’Angelo

Luca Di Noto

Foto di: pagina Facebook Trapani Calcio

Foto di: pagina Facebook Trapani Calcio

Un buon Trapani si impone con un netto 3-1 sul Siracusa nella gara valevole per il secondo turno di Coppa Italia di serie C. I granata staccano così il pass per gli ottavi di finale della competizione aggiudicandosi il derby contro la squadra aretusea grazie alle reti di Dambros, Mulé e D’Angelo. Per la squadra azzurra inutile il gol di Diop che aveva accorciato le distanze sul 2-1.

Tanto turnover da entrambe le parti, con le squadre imbottite di seconde linee. La fase di studio dura però poco più di dieci minuti, tanto che al 13’ i granata sono già in vantaggio con Dambros che insacca sfruttando al meglio di testa un cross sul secondo palo di Ferretti. Tre minuti dopo, il raddoppio della squadra di Italiano: punizione dal limite di Dambros, Messina respinge corto e Mulè insacca per il 2-0. Al 18’, immediata reazione aretusea: Rizzo imbuca per Diop, l’attaccante salta Culcasi e Kucich e appoggia in rete per il 2-1. La squadra di casa va vicina al tris con Ferretti in un paio di occasioni, poi al 37’ Kucich sbaglia un’uscita ma nessuno è pronto ad approfittarne. Il Siracusa ci prova di nuovo con Di Sabatino che, imbeccato da Rizzo, sbaglia da posizione favorevole.

In avvio di ripresa, Tuninetti prende il posto di Ott Vale tra gli ospiti. Il Trapani si rende subito pericoloso con Evacuo, gli azzurri provano a rispondere con Mustacciolo su cross di Fricano ma i granata fanno la partita e trova il tris al 63’: azione insistita di Golfo sulla sinistra, poi l’esterno mette in mezzo dove D’Angelo si fa trovare pronto e incorna alle spalle di Messina. La gara cala d’intensità, i padroni di casa si limitano a controllare e gli aretusei sembrano non crederci più anche se, nel finale, Rizzo prova un tiro al volo dal limite che termina di poco alto. Dopo tre minuti di recupero, ecco il triplice fischio finale dell’arbitro Di Cairano.

Il tabellino

Trapani (4-3-3): Kucich; Barbara (57' Tolomello), Mulè (77' Silva), Culcasi, Girasole; D’Angelo (79' Aloi), Toscano, Costa Ferreira; Ferretti (57' Golfo), Evacuo, Dambros (77' D’Anca). A disp.: Dini, Ingrassia, Scrugli, Ramos, Taugourdeau, Corapi, Nzola, Valenti, Tulli. All. Italiano.

Siracusa (4-4-1-1): Messina; Daffara (64' Orlando), Di Sabatino, Bertolo, Gia. Fricano; Boncaldo (64' Del Col), Mustacciolo (64' Da Silva), Ott Vale (46' Tuninetti), Gio. Fricano (79' Mattei); Rizzo; Diop. A disp.: Genovese, Turati, Fruci, Celeste, Vazquez. All. Raciti-Pagana.

Arbitro: Di Cairano di Ariano I. (Madonia-Lalomia).

Marcatori: 13' Dambros, 16' Mulè, 18' Diop, 63' D'Angelo

Note: ammoniti Gia. Fricano, Girasole.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

La Sicilia dove l'acqua è un lusso

L'emergenza Messina è solo la punta dell'iceberg di un'Isola assetata: da Gela ad Agrigento. Dove fiorisce il mercato nero

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×