Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket, l’Orlandina fa poker vincendo in rimonta
Bene anche il Trapani, Ragusa ritrova il successo

La squadra paladina resta in vetta alla classifica di serie A2 con Casale e Virtus Roma espugnando il parquet di Legnano. I granata ottengono la terza vittoria interna su tre contro Tortona, mentre nel femminile le iblee vincono in casa di Broni

Luca Di Noto

Foto di: pagina Facebook Orlandina Basket

Foto di: pagina Facebook Orlandina Basket

Si sono giocate nel fine settimana le gare che hanno visto impegnate le squadre siciliane di basket.

Serie A2
Axpo Legnano-Orlandina Basket 67-77
In attesa della sfida tra Bergamo e Agrigento, la squadra di coach Sodini mantiene la testa della classifica in compagnia di Casale e Virtus Roma a quota 8 punti. Per i paladini si tratta del quarto successo consecutivo, un poker che fa capire le ambizioni del club. Siciliani subito a segno con Parks che realizza quattro punti, ma dall’altra parte arriva la risposta di Bortolani per l’8-4 dei lombardi. I biancazzurri faticano a carburare e così i padron di casa trovano il primo strappo sul +10 (16-6). Alla prima sirena il punteggio è di 18-12 grazie a una schiacciata di Donda allo scadere. Nel secondo parziale, l’Axpo trova i punti di Raffa e Ferri per il 24-12. Parks interrompe l’emorragia di punti ma lo fa soltanto momentaneamente perché Legnano scappa sul +15. I siciliani si affidano sempre a Parks e Triche in fase realizzativa, ma i lombardi sono in fiducia e trovano il canestro dall’arco con continuità, così a metà gara il punteggio è di 47-29. Al rientro sul parquet, la squadra paladina sembra essersi trasformata e trova punti pesantissimi con Triche, Bruttini e Parks, che da soli sono in grado di dimezzare lo svantaggio. Parks trova i punti del -6 sul 48-42 e poi Bellan trova la tripla che viene replicata da Brandon. Al 27’ il pari a quota 48 e la gara prosegue sul filo dell’equilibrio fino alla terza sirena, chiuso da un canestro di Triche per il 54-55. L’ultimo quarto vede ancora Triche sugli scudi poi Laganà trova la tripla del +6. L’Orlandina sembra inarrestabile e Legnano fatica a reagire, tanto che i siciliani volano sul +11 con Lucarelli e sul +14 con Triche. Negli ultimi minuti, la squadra di coach Sodini controlla il risultato lasciando spazio anche ai giovani Neri e Murabito.

2B Control Trapani-Bertram Tortona 84-80 I granata in casa si confermano una schiacciasassi e ottengono la seconda vittoria di fila che li porta a quota sei punti in classifica, a due sole lunghezze dal gruppetto di testa. Gara equilibrata nei primi cinque minuti con le squadre che si studiano e nessuna delle due che, in realtà, riesce a prendere il sopravvento. I piemontesi provano una prima fuga, ma vengono ripresi dalla tripla di Renzi che vale il pari a quota 16. La Bertram poi trova cinque punti di fila prima di un botta e risposta tra Alibegovic e Miaschi. Alla prima sirena gli ospiti conducono per 25-28 per via della bomba di Clarke. La seconda frazione vede il sorpasso dei granata con Renzi e Clarke, ma i piemontesi controsorpassano grazie a Knowles. La tripla di Ayers vale il nuovo sorpasso dei siciliani, poi Alibegovic impatta dalla media e Tortona resta avanti fino alla sirena: all’intervallo lungo il tabellone segna 43-47. Al rientro in campo, botta e risposta da tre fra Tuoyo e Ayers. Gli ospiti restano avanti con i punti di Knowles, prima che Clarke trovi il canestro del pari a quota 54. Si resta in parità anche a quota 57 e a quota 61, ma è ancora Tortona a chiudere il parziale avanti, sul 65-66. L’ultimo quarto vede il sorpasso della squadra di coach Parente grazie ai quattro punti consecutivi di Clarke. Il pari di Tortona arriva grazie a Knowles, ma dall’altra parte Ayers trova la tripla del nuovo vantaggio siciliano. Trapani scappa sul +5 con Clarke e Mollura, gli ospiti provano ad accorciare ma Renzi dalla lunetta chiude i conti sull’84-80.

Serie A1 femminile
Elcos Broni-Passalacqua Ragusa 57-67
Dopo due sconfitte di fila, la squadra iblea ritrova un successo importante che vale il quinto posto a quota 4 punti, anche se Schio e Venezia sono già distanti di quattro lunghezze. Nel primo quarto diversi errori su entrambi i fronti, con le padrone di casa che falliscono alcune facili soluzioni in attacco. Le biancoverdi siciliane ne approfittano e Harmon, Hamby e Kuster sono decisive nel primo parziale che si chiude sul 12-18. Le padrone di casa riescono a reagire nella seconda frazione operando il sorpasso sul 20-18, ma le iblee si riportano avanti con Consolini. Broni non sfrutta le occasioni e le ospiti volano sul +8, arrivando a metà gara sul 26-33. Dopo la pausa lunga, Ragusa riprende il filo della prima frazione, continuando a giocare in scioltezza in avanti, Harmon dalla lunetta trova i due liberi che valgono il +13 sul 28-41, vantaggio che resta tale anche alla terza sirena, quando il punteggio è di 40-53. In avvio di ultimo quarto, la Passalacqua gestisce il vantaggio anche se la Elcos continua a lottare fino a raggiungere il -6 sul 57-63 ma concede due rimbalzi che consentono alle siciliane di chiudere i conti.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

La Sicilia dove l'acqua è un lusso

L'emergenza Messina è solo la punta dell'iceberg di un'Isola assetata: da Gela ad Agrigento. Dove fiorisce il mercato nero

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×