Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Arance, la nuova stagione nella piana di Catania
Prezzi e qualità più alti, ma produzione non basta

A fine mese comincerà la raccolta, ma la vendita era già partita con prezzi in crescita rispetto all'anno scorso. Poi l'alluvione ha fermato tutto e si attende di capire la reale portata dei danni. Ma il paradosso è che si produce meno di quanto il mercato richiede

Salvo Catalano

«Qui i soldi vengono dalle arance, se vanno male le arance va male tutto». Nelle campagne tra Lentini e Scordia c'è un'aria sospesa. Mentre va avanti la conta dei danni e si spera nei giusti risarcimenti da parte dello Stato, l'attenzione si sposta sulla stagione agrumicola ormai alle porte. Prima dell'alluvione che ha flagellato le campagne della piana di Catania, qualche affare era già stato concluso: arance vendute sugli alberi a prezzi buoni. «Adesso - spiega Salvatore Scrofani, tra i produttori che hanno subito le conseguenze peggiori dal maltempo - tutti aspettano di vedere che effetti ci saranno sui frutti. In molti posti stanno cadendo o sono colpiti da un fungo». È presto per dire quanta parte della produzione è stata irrimediabilmente danneggiata. Secondo Corrado Vigo, ex presidente degli agronomi di Catania, in queste settimane in giro per gli agrumeti per effettuare le perizie tecniche, «si parla di 600-700 milioni di danni». 

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×