Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket: arriva il terzo successo di fila per l’Orlandina
Trapani batte Casale, Agrigento fa bene con Legnano

Orlandina e Agrigento sono due delle sei capoliste nel campionato di serie A2, girone ovest: i paladini si impongono su Biella, mentre la Fortitudo ha la meglio sui lombardi. Bene anche i granata, che si impongono in un match molto combattuto contro Casale

Luca Di Noto

Foto di: pagina Facebook Orlandina Basket

Foto di: pagina Facebook Orlandina Basket

Turno infrasettimanale per le squadre siciliane di basket:

Serie A2
Orlandina Basket-Edilnol Pallacanestro Biella 77-73
Match combattuto al PalaFantozzi, dove la squadra di coach Sodini riesce a imporsi sui piemontesi, ottenendo il terzo successo di fila che vale la vetta della classifica con Casale, Agrigento, Bergamo, Latina e la Virtus Roma. Gara equilibrata nei primi minuti, con Bruttini, Triche e Parks che colpiscono, ma gli ospiti rispondono con Vildera, Wheatle e Sims. I biancazzurri però riescono in un piccolo strappo e con Triche volano sul +11, prima che Donda chiuda il parziale sul 29-17. Nella seconda frazione di gioco, Bruttini sigla il massimo vantaggio sul 31-17, poi i paladini hanno qualche minuto di digiuno e gli ospiti ne approfittano per riavvicinarsi con Sims e Wheatle. Biella si riporta addirittura sul -1, ma dalla lunetta Parks manda le squadre all’intervallo sul 41-38. Al rientro sul parquet, punteggio in parità a quota 43. Dopodiché, siciliani scatenati con Parks, Triche e Mei che infila la tripla del +9 (57-47). L’Orlandina però spegne di nuovo la luce e la Edilnol si riavvicina, 61-57 alla terza sirena. L’ultimo quarto vede i punti di Donda per il +6, gli ospiti però rispondono con Harrell. Biella si porta addirittura in vantaggio con Sims e Chiarastella, i cui punti valgono il momentaneo 67-72, i paladini però si sbloccano nuovamente con Bruttini e Parks, trovando la parità a quota 73. Lucarelli e Parks chiudono i giochi sul definitivo 77-73.

2B Control Trapani-Novipiù Casale Monferrato 98-92 Successo importante per i granata che si impongono sulla capolista Casale. Gara combattuta al PalaConad, con gli ospiti che trovano i primi punti e i siciliani che rispondono prontamente, trovando il primo strappo con i punti di Clarke e Renzi che valgono l’11-4. La squadra di coach Parente continua a controllare la gara, tanto che il gap a un certo punto è di 14 punti, prima sul 25-11 e poi sul 30-16. A questo punto, i piemontesi reagiscono e riducono leggermente le distanze, 33-23 dopo il primo quarto. Nel secondo periodo, Trapani continua a condurre nel punteggio grazie ai punti di Renzi e Mollura. I granata allungano e si portano sul 54-37 con una bomba proprio di Mollura, poi Clarke firma il +21 sul 60-39, ma a questo punto la Novipiù prova a ricucire lo strappo e si va all’intervallo lungo sul 63-50. Si rientra in campo e Trapani continua a segnare con Renzi e Ayers, poi Valentini interrompe il break dei granata. Mollura e Clarke riportano a oltre venti punti il vantaggio dei siciliani, ma Casale riduce nuovamente con Denegri: 82-66 alla terza sirena. Nell’ultimo quarto, parziale di dieci punti per gli ospiti e punteggio che si aggiorna sull’82-76. Ayers rompe il break di Casale e Trapani resta avanti di qualche punto. I punti di Renzi e Ayers tengono ancora avanti i siciliani, ma la Novipiù è decisa a non mollare. Poi Ayers dalla lunetta non fallisce per il definitivo 92-92.

Fortitudo Agrigento-Axpo Legnano 81-66 Altra capolista del girone ovest della serie A2 è la squadra di coach Ciani che si impone con uno scarto di 15 punti su Legnano. I biancazzurri subiscono l’ottima partenza degli ospiti, avanti subito di sette punti, ma la Fortitudo riparte con i canestri di Cannon e Sousa. La Axpo, però, continua a trovare il canestro con London e Raffa e i siciliani chiudono avanti il primo quarto sul 22-20. Il secondo periodo si apre col canestro di Raffa, poi Fontana, Guariglia e Pepe tengono avanti i siciliani. Agrigento continua a trovare punti pesanti con Bell, Evangelisti e Zilli, arrivando a metà gara sul 43-34. La terza frazione di gioco si apre con una giocata di Ambrosin che porta il punteggio sul 48-36. Zilli, Evangelisti e Cannon trovano i punti che valgono il +14 per i biancazzurri, ma Legnano non molla e una tripla di London la tiene in partita. Prima della terza sirena, però, c’è tempo per una bomba di Fontana che vale il 66-51. Nell’ultimo quarto si segna di meno: i lombardi provano la rimonta con London, ma Agrigento risponde con Bell, Sousa e la tripla di Guariglia. Nel finale per i siciliani dentro anche i giovanissimi Nicoloso e Trupia, la gara si chiude sull’81-66.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

La Sicilia dove l'acqua è un lusso

L'emergenza Messina è solo la punta dell'iceberg di un'Isola assetata: da Gela ad Agrigento. Dove fiorisce il mercato nero

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×