Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

In Sicilia il 39% di under 25 non studia e non lavora
Peggior dato in Europa, ma in leggero miglioramento

Redazione

La Sicilia si è confermata, anche nel 2017, maglia nera in Europa per numero di persone fra 18 e 24 anni che non studiano e non lavorano, i cosiddetti 'neet'. Il dato, 39,6%, è il peggiore dell'Europa continentale, seguito a ruota dal 38,6% della Campania. Fa peggio solo la Guyana francese con il 45,4%. E' quanto emerge dal 'Regional Yearbook 2018' pubblicato da Eurostat. Fra le 11 regioni con il più alto tasso di neet in Europa, quattro sono del Mezzogiorno: oltre a Sicilia e Campania anche Puglia (36,4%) e Calabria (36%).

Oltre alla Guyana e al Mezzogiorno, i territori europei dove più di un terzo dei giovani è inattivo sono principalmente in Grecia (4 regioni). A questi si aggiungono l'isola francese de La Réunion (37,2%) e l'enclave spagnola in Marocco di Melilla (34,4%). Il dato siciliano è in leggero miglioramento rispetto al 2016, quando la percentuale di neet raggiungeva il 41,4%, ma resta il peggiore dell'Unione, dove la media è scesa per il quinto anno consecutivo fino al 14,3%. 

La Campania, invece, ha peggiorato la sua posizione passando dal 36,2% del 2016 al 38,6% dello scorso anno. In Italia la media è del 25,7%, in calo dal 26% del 2016. Il record di regione europea con il più basso tasso di giovani inattivi appartiene alla provincia di Praga, dove la percentuale è appena del 2,7%.

(Fonte: Ansa)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×