Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Salemi, Comune rinvia il concerto dei Tinturia
«Un segno di rispetto per le vittime di Genova»

A darne notizia è lo stesso ente locale. La performance del gruppo guidato da Lello Analfino si sarebbe dovuta tenere domani. La nuova data è mercoledì prossimo. Le parole del sindaco Domenico Venuti

Redazione

Il Comune di Salemi partecipa alla giornata di lutto nazionale del 18 agosto, proclamata per le vittime del crollo del ponte Morandi a Genova. Per questo motivo l'Amministrazione, guidata dal sindaco Domenico Venuti, ha rinviato il concerto di Lello Analfino e i Tinturia che era previsto per la giornata di sabato.

La decisione è stata adottata in pieno accordo con gli artisti, che ne hanno condiviso le motivazioni. Il concerto si terrà mercoledì 22 agosto, alle 22, in piazza Alicia. «Siamo vicini alla città di Genova che sta vivendo un momento difficile - afferma Venuti -. Appena appreso della decisione del governo di proclamare la giornata di lutto nazionale per sabato, non abbiamo avuto esitazione nel rinviare l'evento in segno di rispetto per le vittime di questa assurda tragedia».

(Fonte: Comune di Salemi)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×