Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Mafia, sequestro da un milione di euro al clan Trigila
Gli affari di Pinnintula gestiti dall'interno del carcere

I sigilli sono stati posti a due società, cinque immobili e altrettanti mezzi di trasporto. Gli interessi riguardavano il settore della ristorazione e della fabbricazione di imballaggi in legno. Il tutto all'ombra dei rapporti con il clan Nardo e la famiglia Santapaola

Redazione

Interessi nel settore della ristorazione e in quello della fabbricazione di imballaggi in legno, business creati e foraggiati dalla forza derivante dall'essere al capo del clan mafioso Trigila. Antonio Giuseppe Trigila, 67enne ergastolano conosciuto come Pinnintula, e il fratello Gianfranco, 44enne arrestato a settembre 2016 insieme alla cognata Nunziatina Bianca nell'ambito dell'operazione Ultimo Atto, sono i destinatari del sequestro di beni disposto dal tribunale di Catania su richiesta della Dia e della procura etnea. 

I sigilli sono stati posti a due società - una delle quali intestata al genero di Trigila - cinque immobili e altrettanti mezzi di trasporto, oltre a diversi conti correnti bancari. Nel complesso il valore dei beni congelati dall'autorità giudiziaria ammonta a circa un milione di euro

I Trigila sono una cosca che opera in sinergia al clan Nardo, a sua volta legato a doppio filo con la famiglia mafiosa dei Santapaola. Pinnintula ha condanne per traffico illecito di sostanze stupefacenti, acquisto detenzione e vendita illeciti di sostanze stupefacenti, riciclaggio, estorsione in danno di esercizi commerciali, omicidio, porto illegale di armi e furto. Dalle indagini portate avanti dalla Direzione investigativa antimafia è emerso che l'uomo dall'interno del carcere continuava a gestire gli affari del clan.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×