Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Messina, Bramanti siederà in Consiglio comunale
«Sono pronto a fare un'opposizione costruttiva»

Dopo gli annunci fatti in campagna elettorale di lasciare la città in caso di vittoria dell'avversario politico Cateno De Luca, l'aspirante sindaco sconfitto fa un passo indietro. Resta per occupare anche un seggio dell'aula consiliare di palazzo Zanca

Simona Arena

A una settimana dal ballottaggio, Dino Bramanti scioglie la riserva sulla sua presenza in Consiglio comunale. Al termine dell’incontro con i suoi sostenitori, nella chiesa di Santa Maria Alemanna, il direttore dell’Irccs Neurolesi, ha ufficializzato che siederà tra i seggi dell'aula consiliare

Il suo progetto politico va avanti anche perché può contare su quanti hanno voluto ribadire il proprio supporto al professore, anche a elezioni finite. E loro ha voluto ringraziare. «Grazie a chi mi ha sostenuto, a chi ha sostenuto la mia onestà, la mia indipendenza e la trasparenza della mia persona - ha detto - Il nostro era un progetto di innovazione ma evidentemente non sono riuscito a farlo conoscere e mi assumo la responsabilità di questa sconfitta». 

Bramanti ha poi voluto sottolineare che ritiene che con Cateno De Luca abbia «vinto la politica tradizionale, quella fatta di spostamento di voti tra partiti e populismo». Messe da parte le polemiche, le vendette trasversali e le opposizioni pregiudiziali, «vogliamo iniziare a tracciare le linee guida del nostro operato da qui in avanti. Attorno a noi ci sono tante persone disinteressate». La decisone di non andare via da Messina, nonostante gli annuncia fatti in campagna elettorale in merito a una scelta del genere nel caso di vittoria dell'avversario politico, e di restare in Consiglio comunale pare sia stata dettata dalla volontà di chi gli ha chiesto restare e di portare avanti le istanze a palazzo Zanca

«La mia sconfitta ha dimostrato che non avevo al mio fianco una compagine forte - prosegue Bramanti - Sono stato accusato di essere espressione di certi poteri ma i fatti hanno smentito quanti lo sostenevano». Non nega che ritiene ci siano «stati degli accordi che hanno portato a notevoli spostamenti di voti. Al primo turno - ricostruisce - De Luca ha preso quasi il dieci per cento in meno rispetto a me, mentre al ballottaggio ci ha raddoppiato. Non penso che si tratti solo di voto d’opinione, i messinesi probabilmente vedranno nei prossimi mesi gli inciuci». Adesso, comunque, si dice «pronto a fare un’opposizione costruttiva, che guardi al bene della città, esaminando ogni proposta con la massima competenza e trasparenza».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews