Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Marsala, accusati di buttare migranti dal gommone
In due rinviati a giudizio per omicidio in concorso

Redazione

Per omicidio in concorso, organizzazione e favoreggiamento di immigrazione clandestina e contrabbando di sigarette estere, il gup di Marsala Annalisa Amato ha rinviato a giudizio i tunisini Issam Jemmali, di 31 anni, e Salim Bensalem, di 22. 

Secondo l'accusa, i due presunti scafisti, il 24 maggio 2017, di fronte la costa di Campobello di Mazara (Tp), alla vista dei militari della sezione operativa navale della Guardia di Finanza, per velocizzare le operazioni di approdo avrebbero gettato in mare uno dei dodici migranti trasportati su una piccola imbarcazione in vetroresina, Haitem Hamda, di 29 anni, che morì annegato. Il processo a Jemmali e Bensalem, entrambi arrestati dalle Fiamme Gialle nell'operazione "Sunrise" (cinque arresti e denunce a piede libero), inizierà il prossimo 17 settembre davanti la Corte d'Assise di Trapani. 

L'indagine "Sunrise", coordinata dalla Procura di Marsala, ha consentito di identificare i presunti componenti del gruppo criminale, il ruolo ricoperto e le modalità delle traversate in mare. Per attraversare il Canale di Sicilia su veloci gommoni i migranti avrebbero pagato circa 2500 euro ciascuno. Coinvolti nella stessa indagine, sempre davanti al gup Annalisa Amato, lo scorso 29 maggio, hanno patteggiato la pena, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e contrabbando di sigarette, Gaspare Gullo, di 49 anni, di Mazara del Vallo, e i tunisini Karim Salem, di 37, e Sarra Ben Salem, di 21. La pena più severa (3 anni e 4 mesi di reclusione, nonché a una multa di 150 mila euro) è stata per Karim Salem, mentre 3 anni e 2 mesi, e una multa di 158 mila euro, sono stati decretati per Gaspare Gullo e Sarra Ben Salem. 

(Fonte: ANSA)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.