Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Ballottaggi 2018, alle 12 affluenza nettamente in calo
Urne sono aperte anche a Messina, Ragusa e Siracusa

Al primo rilevamento la percentuale delle persone che sono andate ai seggi è decisamente più bassa rispetto al 10 giugno. Interessati al voto i tre capoluoghi, ma anche altri cinque centri di medie dimensioni: Partinico, Acireale, Adrano, Piazza Armerina e Comiso

Redazione

L'estate che ancora si fa attendere non pare avere favorito la partecipazione al voto dell'oltre mezzo milione di siciliani che oggi è chiamato a ritornare ai seggi per stabilire il vincitore dei secondo turni delle Amministrative. 

Sono otto i Comuni siciliani nei quali è stato necessario ricorrere al ballottaggio per decretare chi indosserà la fascia di primo cittadino nei prossimi cinque anni e, di conseguenza, determinare l'esatta composizione dei consigli comunali. Decine, infatti, i candidati consiglieri che sperano di ottenere un posto all'interno dei consessi civici. Il loro destino sarà legato, quasi dappertutto, all'attribuzione del premio di maggioranza che andrà alla coalizione del vincitore. 

Tra i Comuni interessati ci sono tre capoluoghi: il dato da Messina è del 12,03 per cento (oltre sei punti in meno rispetto al primo turno), mentre a Ragusa l'affluenza è del 12,14 per cento (più di cinque punti in meno); a Siracusa, la riduzione è stata ancora maggiore con appena il 10,20 per cento (sette in meno rispetto al 10 giugno). 

Discorso simile anche negli altri centri: in provincia di Palermo, Partinico resta sotto il 9 per cento, mentre a Piazza Armerina (En) ci si è spinti fino al 15,55. In provincia di Ragusa si vota anche a Comiso, dove si è registrata la percentuale più alta (15,94%). Infine, ad Acireale e Adrano, nel Catanese, l'affluenza è stata rispettivamente del 13,30 e 7,54 per cento. Anche in questo caso dati in netto calo.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews