Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Rete ospedaliera, Movimento 5 stelle all'attacco
«Piano già visto e bocciato dalla Corte dei Conti»

Redazione

“La bozza della nuova rete ospedaliera’ consegnata in bozza da Razza ai sindacati rappresenta quasi una fotografia della rete attualmente vigente, partorita dal precedente governo, un piano cioè con decine di falle, stroncato della Corte dei conti”

È fortemente negativo il parere dei deputati del M5S all’Ars della commissione sanità (Francesco Cappello, Salvatore Siragusa. Antonio De Luca e Giorgio Pasqua) sulla rete ospedaliera prossima ventura, che “presenta decine di falle e omissioni. Su tutti la mancata riorganizzazione deli Pte (punti territoriali di emergenza) e il silenzio sull’ospedalità privata, e sull’integrazione con l’inesistente medicina del territorio”.

“E ancora - continua Cappello - nulla è dato sapere sulla riorganizzazione delle reti tempo dipendenti, sul destino dei punti nascita, sulla riorganizzazione del servizio del 118, né tanto meno se siano stati revisionati i criteri di calcolo per la definizione del fabbisogno dei mezzi di soccorso avanzata (MSA) in ragione dello stato della viabilità, vincoli ortografici e tempi di percorrenza (gli unici indicati nella bozza)”.

“La rete di Gucciardi – continuano i deputati - ha subito una sonora bocciatura sotto il profilo della sostenibilità economica da parte della Corte dei Conti all’epoca in cui non prevedeva ancora né l’apertura del San Marco né la restituzione (finalmente) del prono soccorso a Giarre. È lecito chiedersi, data l’evidente lievitazione dei costi, come Razza riuscirà a superare le criticità di carattere economico che certamente verranno reiterati dalla Corte dei Conti”.

“In questo mare magnum di incertezze - continuano i deputati – l’unica certezza è che i commissari della sesta commissione dell’Ars non hanno ricevuto nemmeno informalmente alcuna bozza di rete ospedaliera né che la discussione della stessa sia stata calendarizzata dalla commissione per la settimana prossima. Resta, come spada di Damocle sul governo, la data del 30 giugno prossimo, stabilita dal cronoprogramma per l’adeguamento della rete attualmente vigente ai criteri e standard del DM 70”.

“Cosi stando le cose – concludono i parlamentari - per la stagione dei concorsi bisognerà attendere, nella migliore delle ipotesi, almeno un altro anno, e nel frattempo gli ospedali saranno al collasso, altro che apertura del San. Marco e riapertura pronto soccorso di Giarre”.

(Fonte: ufficio stampa Movimento 5 stelle)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews