Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Giardini Naxos, arrestato centauro che investì bimba
Il 26enne di Graniti individuato grazie a telecamere

Il giovane, venerdì pomeriggio, è fuggito dopo aver travolto una bambina di nove anni che stava attraversando la strada sulle strisce pedonali, insieme al padre e al fratellino. Sequestrata la motocicletta e gli abiti che indossava al momento dell'incidente. Adesso, S.B. si trova agli arresti domiciliari

Simona Arena

Identificato e arrestato il responsabile dell’incidente di venerdì pomeriggio a Giardini Naxos. Si tratta di S.B. un 26enne di Graniti. Sarebbe lui il motociclista che, lungo via Vittorio Emanuele, è fuggito dopo aver investito una bimba di nove anni, che insieme al padre e al fratellino, stava attraversando la strada sulle strisce pedonali. Il centauro, dopo aver travolto la bimba, non si è fermato a prestare i soccorsi. La bambina è stata sbalzata a terra e ha sbattuto con il viso e il corpo. È stata trasportata in ambulanza all’ospedale di Taormina. Qui, le sono stati riscontrati un trauma cranico, la frattura della tibia e del setto nasale. Ieri mattina è stata trasferita al Policlinico di Messina. I medici hanno preferito non sciogliere la prognosi.

I carabinieri arrivati sul luogo dell’incidente, venerdì pomeriggio, hanno ascoltato i diversi testimoni che hanno assistito alla scena. Il padre della bambina ha raccontato loro che la motocicletta viaggiava a velocità elevata. Dalle immagini riprese dalle telecamere dei sistemi di video sorveglianza della zona, i carabinieri hanno individuato tutti i motocicli che avevano percorso la strada statale all’ora in cui si è verificato l’incidente. Li hanno, quindi, singolarmente ispezionati fino a risalire al presunto responsabile, nella serata di ieri. La motocicletta è stata sequestrata. Così come gli abiti che indossava il 26enne quando avrebbe investito la bimba. Adesso, si trova agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×